giovedì 3 maggio 2012

CROSTATA DI RICOTTA E CIOCCOLATO


Bella è bella... non c'è che dire...
Avrei voluto anche assaggiarla... ma...
Partiamo dall'inizio.
Riporto le dosi per uno stampo da 26 cm, alto 6,5 cm.

INGREDIENTI per la frolla:
500 gr di farina 00
250 gr di burro freddo a pezzi
2 uova medie
200 gr di zucchero
la scorza di 2 limoni grattugiata
1/2 bustina di lievito

INGREDIENTI per il ripieno:
500 gr di ricotta di mucca
150 gr di zucchero semolato
2 tuorli
1/2 cucchiaino di cannella
15 ml di Rum per dolci
60 gr di gocce di cioccolato

PREPARAZIONE:
Se avete un robot con le lame sarete facilitati nel preparare l'impasto. Mettete nel contenitore tutti gli ingredienti per la frolla, tranne le uova, e azionate le lame mandandole gradatamente al massimo.
Otterrete uno sfarinato. A questo punto aggiungete le uova e riavviate le lame al massimo, diminuendo gradatamente la velocità a mano a mano che l'impasto diventa compatto.
Ora rovesciate il tutto su un piano di lavoro e lavorate velocemente a mano.
Appiattite l'impasto, avvolgetelo nella pellicola e trasferitelo nella parte più fredda del frigo (in alto).
Rendere l'impasto piatto serve a farlo freddare uniformemente; sarete inoltre avvantaggiati nell'operazione successiva di stesura.
Accendete il forno a 180° in modalità statica.
Prendete la ricotta e setacciatela al passino. Aggiungete lo zucchero, la cannella, il rum, i tuorli e le gocce di cioccolato. Lavorate ancora con una frusta e trasferitela in frigo.
Riprendete la frolla e stendetela con il mattarello tenendola fra due fogli di carta da forno per non farla incollare al piano e senza dover aggiungere altra farina.
Come potete vedere dalla foto questa crostata è piuttosto alta, consiglio quindi di foderare lo stampo con almeno 3-4 mm di frolla, sia sul fondo che sui lati, in modo che una volta fredda possa reggere il peso della ricotta.
Lasciate da parte gli avanzi di frolla che utilizzerete per decorare la superficie.
Riempite quindi lo stampo foderato di frolla, decorate con i ritagli di pasta avanzata ed infornate per 40 minuti circa.
Se prende colore la superficie prima della fine della cottura, appoggiate sopra un foglio di alluminio.
Servitela fredda.

Ed ora veniamo al finale di questa bella storia...
Una volta sfornata questa meraviglia, l'ho messa sul tavolo in giardino per farla freddare e fotografarla per questo post.
Le cose da fare però sono sempre troppe per una mamma con mille altri impegni... quindi mentre rientravo in casa per posare la macchina fotografica mi sono resa conto che stavo per bruciare la cena (salvata in tempo!!!), ho quindi rimediato subito ed ho iniziato ad apparecchiare per mangiare... dimenticando fuori la crostata. 
Un gatto di passaggio (era Orazio, l'ho visto!!!) nel cercare di sgraffignare qualche morso... l'ha fatta rovesciare in terra irrimediabilmente...
Per fortuna quando preparo qualcosa, nella peggiore delle ipotesi raddoppio sempre le dosi, per la felicità dei miei amici.
Mi sono dunque goduta la "sorella" di questa crostata insieme a loro, ridendo dell'accaduto.

P.S. 
A voi posso dirlo... le parolacce e le imprecazioni le ho tenute per me... :o)
...e quanto ad Orazio... è meglio che non si faccia vivo per un po'.... Hahahahh!

14 commenti:

Marinora ha detto...

E pure questa mi attira molto! Mi fa tanto Roma, le crostate del forno del Ghetto..... buona!!!!!

Barbara ha detto...

Ciao cara! Riusciremo ad incontrarci un giorno? ....magari davanti ad una fetta di questa crostata?!? ... io penso di si... ho intenzione di farmi un giro in moto da quelle parti fra non molto... ti farò sapere!!! Un abbraccio!!!!

Elisabetta ha detto...

ahahah che peccato pero'..tutto quel ben di Dio,per terra...maldestro di un gatto...è proprio meravigliosa questa crostata!!la frolla è tale e quale alla n° 2 delle Simili,tranne nel burro..qui ci sono 50 gr in piu'e nel lievito..qui occorre solo meta' bustina.La provero':)complimenti e...attenta al gatto!!baci

Dolci Ricette ha detto...

Ciao ti volevo invitare a partecipare al contest "Il dolce della vita"
http://dolciricette.blogspot.it/2012/04/il-dolce-della-vita-contest.html

Scadenza 20 maggio.

Ti aspetto!!

Barbara ha detto...

x Elisabetta: sì, è stato proprio un peccato... Di frolle ce ne sono diversi tipi, a seconda di quello che devi preparare o dei gusti personali. Prova questa se vuoi, e fammi sapere!

x Dolciricette: Grazie per l'invito! Passerò a dare un'occhiata! Un abbraccio!!!

mikypower ha detto...

Ho appena sfornato la mia crostata con le tue dosi, sembra davvero buona :) grazie
Michela

Barbara ha detto...

Ciao Michela, lo è di sicuro! Aspetta che si fredda e sentirai!!! A presto!

Monia V ha detto...

Guarda, con me sfondi una porta aperta: la crostata è uno dei dolci che ppreferisco e questa è davvero invitante!! Complimenti per i tuo blog: mi piace molto!! Ciao da Bologna, Monia.

Kecca ha detto...

hahaha ad ognuno il suo gatto.....noi abbiamo il "Pedro"

Barbara ha detto...

Ciao Monia, e grazie per la visita!

Kecca... mi sento meno sola... Ciao!!!

Francesca ha detto...

Io sono ghiottissima di crostate, e questa dev'essere una bontà infinita!

Barbara ha detto...

Ciao Francesca, sono sicura che apprezzerai anche questa!!! Un abbraccio!

direfaremangiare ha detto...

E' uno dei miei dolci preferiti, adoro prepararla per i miei bambini perché oltre ad essere buona è sopratutto molto sana! Carina la storia del gatto combinaguai! Emanuela

Daniela Pubblica Amministrazione Stipendio ha detto...

La ricotta e il cioccolato è una buona combinazione ,poi a me le crostate mi fanno impazzire,proverò a fare questo dolce al più presto.Grazie per condividere questa magnifica ricetta.Baci

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin