lunedì 4 maggio 2009

CERVELLO DI VITELLO CON OLIO E LIMONE


Questa è la ricetta più semplice per mangiare il cervello:

INGREDIENTI per 4 persone:
1 cervello di vitello
1 foglia di alloro
sale,olio e limone

PREPARAZIONE:
Lascio il cervello a mollo in una bacinella di acqua fredda per una mezz'ora, poi tolgo i residui di sangue coagulato e, piano piano, la pellicina che lo riveste.
A questo punto lo tuffo in acqua bollente con la foglia di alloro.
Lo lascio cuocere per 20 minuti circa, poi lo tolgo dall'acqua con la paletta forata e lo metto in un piatto. Lo taglio a fettine e lo condisco con un'emulsione di olio e limone.
Attenzione, se avete il colesterolo alto, non mangiate il cervello, che ne contiene una quantità enorme!

9 commenti:

Milù ha detto...

Il cervello mi ricorda la mia mamma, me lo cucinava spesso da bambina, ne andavo pazza.
Ciao, buona notte

Anonimo ha detto...

Quasi,quasi prendo il coraggio a due mani e faccio questo piatto... anche mia mamma mi faceva mangiare il cervello da piccola e ne ho un ricordo schifoso, magari è ora di verificare se i gusti son cambiati.
Complimenti per il blog, l'ho scoperto leggendo i tuoi post su quello di Natalia.
Monica:)

Barbara ha detto...

Ciao Monica! Grazie per essere passata, il sito di Natalia è una tentazione!!!
A presto!

Antonio ha detto...

Ho provato con il cervello di maiale e l'ho cucinato senza alloro, era immangiabile.., cambia il sapore? quello di vitello é piu buono?

Barbara ha detto...

x Milu: mi sa che siamo in tanti ad aver mangiato il cervello da piccoli!!! :-)

X Antonio: non ho mai trovato il cervello di altri animali, all'infuori di quello di vitello o di pecora (che io faccio al forno), quindi non posso fare un paragone con il maiale. Posso dirti che quello di vitello ha un sapore deciso, l'alloro si sente, ma non copre affatto il suo sapore... provalo, magari è diverso e potrebbe piacerti. Fammi sapere!
Nel frattempo... buon appetito!

Mario ha detto...

Ottimo anche se è molto difficile levare bene la pellicina se il cervello è freschissimo.
Comunque complimenti nella semplicità sta la grazia ;)))

Anonimo ha detto...

Avevo già mangiato il cervello di maiale come si usa in Calabria e cioè la testina del maiale cucinata al forno. Ho voluto provare il cervello di cavallo. L'ha cucinato sempre mia suocera secondo la ricetta tadizionale. Ottimo... per chi ha il coraggio di mangiarlo... molto simile a quello del maiale.
Ma sono curiosa: chi mi può dire quali sono le proprietà organolettiche del cervello ? mi sembra che sia ricco di colesterolo. Maria

Barbara ha detto...

Per Maria: Il cervello contiene una bassa percentuale di proteine mentre ha un'alta percentuale di grassi, quindi non è facilmente digeribile da tutti. Fra gli alimenti, è considerato quello che contiene la percentuale più alta di colesterolo (2500 mg per 100 gr), è quindi sconsigliato a chi soffre di coloesterolemia.
A presto!

pilastro (GROG) ha detto...

IO invece l'ho cucinato proprio così ed è favoloso, l'ho fatto anche al forno ed è niente male, domani invece lo provo fritto...
Roberto

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin