martedì 20 ottobre 2009

RAVIOLI DI RICOTTA - Il mio metodo


Ormai ci ho preso gusto... quando faccio questi ravioli mi piace vederli tutti in fila... tutti uguali...
Ci sono diversi modi per fare i ravioli, questo è secondo me il metodo che lascia gli "scarti" di sfoglia al minimo, con conseguente risparmio di tempo per "rilavorarli". Li faccio sempre in questa maniera...

INGREDIENTI per 5 persone:
per la sfoglia:
170 gr di semola rimacinata
100 gr di farina 0
3 uova medie
sale

per il ripieno:
150 gr di ricotta (io uso quella mista)
1 uovo
60 gr di parmigiano (dipende da quanto è umida la ricotta)
15 gr circa di pangrattato
sale, pepe e noce moscata a piacere


PREPARAZIONE:
Impasto nel mixer la farina e le uova con un pizzico di sale. Finisco di lavorare a mano e chiudo l'impasto in un sacchetto dei surgelati. Lo lascio riposare a temperatura ambiente per un tempo che va dai 30 ai 60 minuti (dipende da quanto sono birbe le bimbe!).
Nel frattempo prendo tutti gli ingredienti del ripieno e li lavoro con la forchetta dentro ad una insalatiera. Quando il composto è pronto lo copro e lo metto in frigo.
Dopo il riposo riprendo l'impasto e lo lavoro al matterello, spianandolo fino ad un diametro di circa 50 cm (io mi regolo così, quando la sfoglia tocca i due lati più lunghi della mia spianatoia, allora ha lo spessore giusto); ci metto circa 10 minuti.


A questo punto riprendo il ripieno dei ravioli e lo trasferisco in una sacca da pasticcere con una bocchetta media liscia. Con questa comincio a formare tante nocciole per tutta la lunghezza di un lato della sfoglia, alla distanza di due dita dal bordo.


Poi prendo la sfoglia e ricopro le nocciole di impasto, premendo sui lati intorno ad ogni raviolo.


Ora taglio tutta la striscia per tutta la lunghezza


e successivamente tra un raviolo e l'altro.



RIFLESSIONI:
Con queste dosi a me vengono sempre fuori 50 ravioli, uno più uno meno.
E' il quantitativo di ingredienti che ho consolidato dopo diverse prove.
Ognuno di noi ha un modo divero di lavorare la pasta, ed ecco che se vi piace una sfoglia più sottile o più spessa la quantità di ripieno va aumentata o diminuita; allo stesso modo potrete preparare ravioli con un ripieno più generoso...
Quindi prendete le dosi di impasto come approssimative, provate, riprovate e segnatevi le "vostre" dosi per l'impasto ed il ripieno!
Se non vanno consumati subito li metto su un cartoncino foderato con un tovagliolo di stoffa; ricopro con un altro tovagliolo e metto in frigo, al massimo per un pasio di giorni.
Si possono anche congelare, sempre su un cartoncino, per poi prenderli il giorno dopo e chiuderli in un sacchetto, così non occuperanno molto spazio. Ricordate di lasciare un po' d'aria all'interno del sacchetto, così non rischieranno di rovinarsi con qualche urto accidentale! Quando dovete usarli, lasciateli scongelare (separandoli), anche in frigo, altrimenti il bollore dell'acqua per cuocerli non riprende subito!
I pochi scarti di pasta che avanzano li stendo di nuovo al matterello, li taglio e formo delle specie di farfalle, giuste giuste per una porzione di pasta per la piccola Gaia, che si diverte a chiuderle... (la foto non ho fatto in tempo a farla, alla prossima raviolata provvedo!!!)
Il modo migliore per gustarli? ... burro e salvia!

19 commenti:

Solidea ha detto...

Che bella la faccina alla fine!!! A vederli vien voglia di correre a prendere la farina!!

angicock ha detto...

che meraviglia!!!!

natalia ha detto...

bellissimi barbara, ma tiri la pasta con il mattarello? io per i tortellini mi sono convertita con la macchinetta. l'unica pasta che tiro ancora a mano sono le tagliatelle.
mi piaceva molto ma...non ce la faccio prorio più!! mitica

fantasie ha detto...

Sono davvero belli da veder e sicuramente ancor più buoni da mangiare.Che intendi per ricotta mista? pecora e mucca?

Barbara ha detto...

x Solidea: allora corri!!! :-)

x Angicock: grazie!

x Natalia: si, è una delle poche occasioni in cui riprendo il mattarello... per tutto il resto Imperia docet!

x Fantasie: si, pecora e mucca insieme, così sono più saporiti!

Antonella ha detto...

FANTASTICI!!!
Sei un mito Barbara! ;))

Marta ha detto...

cavoli ma che belli! Bravissima

iana ha detto...

Mamma mia, sei bravissima precisissima, issima issima insomma!

Barbara ha detto...

x Antonella, Marta e Iana: Grazieeee!!!

lenny ha detto...

Adoro la pasta all'uovo e mi piace anche prepararla: mia madre mi ha insegnato come usare il matterello e lo trovo divertente.
Le tue spiegazioni sono molto precise come sempre: la prossima volta proverò il tuo metodo (di solito per i ravioli uso l'apposito tavoletta).
Interessante la tua esperienza a Lunega, ci tenevo a leggerla :))

Barbara ha detto...

x Lenny: allora anche tu sei stata fortunata a crescere un mezzo a uova e farina! Pensa che la tavoletta per i ravioli l'ho usata una volta tanti anni fa... ed ho fatto un macello! Da allora (circa 10 anni) sta ferma da una parte a prendere polvere... Magari faccio un salto da te a vedere come si usa, così dò un senso a quel benedetto attrezzo!!! Un abbraccio!

FairySkull ha detto...

i miei preferiti !! ciao !

Barbara ha detto...

x FairSkull: sono buonissimi! Ciao!

Albertone ha detto...

Ma che bravissima, fatti a mano (niente nonna papera, niente stampini) eppure così precisi...
A me vengono le forme più strane e meno regolari possibili ;)
Albertone

Barbara ha detto...

x Albertone: vuoi sapere il trucco? Farli spesso! ;-) A presto!!!

fiOrdivanilla ha detto...

una preparazione persnale e magnifica, complimenti :)

Barbara ha detto...

x Fiordivaniglia: grazie! A presto!!!

Anonimo ha detto...

Io metterei le foto in tutte le ricette che fai....ma con due bimbe capisco che la cosa sia impossibile forse....
Complimenti comunque per tutto il sito.
Fantastico!
Paola

Barbara ha detto...

x Paola: grazie, e benvenuta anche a te sul mio blog! Le 3-4 ricette senza foto sono nella sezione "preparazioni di base", e si, effettivamente non ho avuto tempo di fotografarle... Però appena preparo di nuovo quelle ricette aggiorno i post! Promesso!
A presto, e torna a trovarmi!

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin