mercoledì 7 settembre 2011

SUPPLI' ALLA ROMANA



Qualche tempo fa avevo preparato questi buonissimi supplì, dimenticando poi di inserire la ricetta (questa volta abbiamo anche il video)... Rimedio subito!
La ricetta è quella classica dei supplì che una volta si chiamavano "al telefono". L'estate ce la stiamo per lasciare alle spalle, le temperature si sono abbassate un po'... quindi possiamo ricominciare a friggere!

INGREDIENTI per 32 supplì da 60 gr. l'uno:
500 gr di riso Roma (o Carnaroli, o Vialone Nano)
30 gr di cipolla bianca
400 gr di pomodori pelati passati al mixer (ma non troppo, non devono diventare totalmente liquidi)
1 lt di brodo di carne (se proprio non ce la fate a prepararlo usate il dado, quello senza glutammato)
50 gr di burro
100 gr di parmigiano reggiano grattugiato
100 ml di vino bianco
40 gr di regaglie (fegatini di pollo) ma queste sono facoltative perchè (purtroppo) non a tutti piacciono
sale, pepe
3 uova
200 gr di mozzarella (quella vera per favore, non quella chiamata "per pizza", che oltre a non avere praticamente sapore... non fa neanche il filo!!!)
200 gr di pane grattato
1,5 lt di olio di arachidi per friggere

PREPARAZIONE:
Tritate la cipolla ed i fegatini se vi piacciono, cuocete a fuoco basso con poco olio e salate. Sfumate con il vino bianco, lasciate evaporare e quando non sentite più l'odore dell'alcol aggiungete i pomodori passati. Aggiungete sale e pepe a piacere, coprite e lasciate cuocere almeno 20 minuti con il coperchio.
A parte scaldate il brodo di carne (o di dado).
Aggiungete il riso nei pomodori e cuocete il riso al dente aggiungendo di tanto in tanto il brodo caldo.
Appena il riso è pronto toglietelo dal fuoco e aggiungete il burro con il parmigiano.
Stendete il riso in una teglia (più è grande e prima si fredda in modo omogeneo) e coprite con la pellicola (deve stare a contatto con il riso, attenti a non scottarvi!). Lasciate freddare. Nel frattempo tagliate la mozzarella a pezzi piccoli.
Preparate sul piano di lavoro la teglia con il riso, il piatto con la mozzarella, un piatto con le uova sbattute, un piatto con il pan grattato ed un piatto grande dove metterete i supplì formati.
Ora passiamo alla "pezzatura" e alla formazione dei supplì.
Questa volta ho messo un video, in modo che anche chi mi segue fuori dall'Italia può vedere come facciamo a preparare queste delizie (a volte dò per scontato che tutti conosciamo alcuni passaggi importanti delle nostre preparazioni tradizionali...). Ok, non sarà il massimo (me la cavo meglio con le foto) ma in compenso ho un'ottima aiutante!  :-)

video

Prendiamo dunque un cucchiaio di riso, facciamo un incavo al centro per mettere la mozzarella, chiudiamo bene e diamo la forma a "uovo". Passiamo il supplì nell'uovo e in ultimo nel pangrattato. Stringiamo bene per far aderire il pangrattato all'uovo e mettiamo i supplì da parte.
A questo punto abbiamo due scelte: o li friggiamo subito in olio ben caldo, oppure possiamo congelarli così come sono. Nel momento in cui ci serviranno basterà riportarli a temperatura ambiente e friggerli. Saranno come appena fatti!

RIFLESSIONI: I supplì sono un piatto semplice da preparare ma richiedono tempo. Conviene farne più di quelli che pensiamo di utilizzare e congelare gli altri, così li avremo già pronti da friggere quando ne avremo voglia.
Se passate da Roma e volete assaggiare i migliori supplì della capitale andate in Via Santa Maria Ausiliatrice, da Gabri. Anni fa quando lavoravo in quella zona ci andavo a pranzo quasi tutti i giorni, ed il mio pranzo era sempre lo stesso: 6 supplì, come solo loro sapevano fare... comprensivi di "regaglie"... semplicemente commoventi!

11 commenti:

natalia ha detto...

bravissima e con un aiutante così si possono sfidare anche i suppli di Gabri. baci a tutti!

valentina brida ha detto...

I supplì al telefono sono una goduria, e quando li preparo a casa è grande festa....deliziosi!!!!

vickyart ha detto...

Che meraviglia questi supplì! dicono mangiami! e io me li papperei!!

Simona ha detto...

devo provarli assolutamente....

Cinzia ha detto...

Bontà...tipo arancine! E anche le pizze e focacce mi ispirano tantissimo!
Ciao
cinzia

alex ha detto...

Hanno un aspetto buonissimo!
Ciao Alex

myitaliansmorgasbord ha detto...

fantastici. un'altra delle tue ricette che faro' presto. questo sito sta diventando un bellissimo e ricchissimo libro di cucina. dovrebbe essere pubblicato su carta stampata! baci dalla Svezia

Barbara ha detto...

x Natalia: Ciao Supermamma! ...e tu ne sai qualcosa in fatto di piccole aiutanti eh?!?! Un bacio a tutta la famiglia!!!

x Valentina: Già, sembra proprio festa! Quando li facciamo mangiamo solo quelli! :-)

x Wickyart: prego, serviti pure!

x Simona: presto! non te li puoi perdere!!! A presto!

x Cinzia: Vero! Fra arancine e supplì è una bella sfida! :-)

x Alex: confermo, sono buonissimi! Ciao!

x Myitaliansmorgasdord: Ehi, mi stai facendo tanta di quella pubblicità che se vengo in Svezia dovrò farlo in incognito! AHAHAH! Un abbraccio da quaggiù!

pat & spery ha detto...

Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii! i supplì al telefono! quanti ne ho mangiati quando vivevo a roma. Quanti bei ricordi nella capitale. Io li mangiavo dal pizzettaro sotto casa ad Ostia, a Stella Polare.
Bello il tuo blog e carinissime le tue idee per i più piccoli.

Brava

Pat e Spery di http://patespery.blogspot.com

Barbara ha detto...

Ciao Pat&amp, grazie per la visita! Ci si vede presto!

Anna Maria ha detto...

Ciao! Premetto che non sono una cuoca provetta, anche se famigliari e amici dicono invece che sono brava e questo per merito anche dei miei supplì che, devo riconoscere, mi vengono proprio bene. La mia ricetta (che poi é quella che usava mia madre) peraltro é molto simile alla tua tranne che per due cose: la prima é che io aggiungo l'uovo sbattuto nel riso, una volta freddo, per tenerlo bene compatto durante la cottura e la seconda é che non li ripasso nell'uovo prima di panarli. Forse facendolo prima o dopo la funzione dell'uovo non cambia? Cioé in um modo o nell'altro "lega" bene il riso in modo che non si "spappolino" (come diciamo noi romani) mentre si friggono?
Ti verrò a ritrovare perché il tuo blog mi piace e per questa sera ho copiato la ricetta delle trote con le patate. Ciao a presto.
Anna Maria
p.s. scusa ma non conosco Gabri, anche se ho abitato nei pressi di V. S. Maria Ausiliatrice per circa 30 anni! E' una pizzeria/bar/o che cosa? Sai avendo una sorella che sta in via latina, magari ci potrei fare una scappata se sono così fantastici(ammappate ...... 6 supplì per pranzo quasi tutti i giorni, ma il fegato non t'ha mai scioperato?)

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin