martedì 31 marzo 2009

TORTA MIMOSA


Questo mese per il mio compleanno ho deciso di fare una torta che avevo visto sul blog di FairySkull. Mi aveva colpito prima di tutto la bellezza e l'armonia della foto, e poi il fatto che non era stata fatta con una base di pan di spagna (che a me non piace) ma con una pasta che nel ricettario di sua mamma è chiamata "pasta reale".
L'ho trovata a dir poco strepitosa e, con il suo permesso, la pubblico sul mio blog.
Qui trovate la ricetta originale, mentre di seguito metterò le dosi che ho usato io (ho moltiplicato la dose per una volta e mezzo).

INGREDIENTI PER LA "PASTA REALE":
12 uova
450 gr di zucchero
300 gr di fecola di patate
buccia di 2 limoni
1 tazzina e 1/2 di liquore a piacere (io ho usato un Limoncello fatto in casa)

PREPARAZIONE:
Nella planetaria ho montato i tuorli con lo zucchero e la buccia dei limoni. Dopo qualche minuto ho aggiunto metà della fecola di patate setacciata e il liquore, girando lentamente sempre con la frusta.
A parte ho montato gli albumi con un pizzico di sale e li ho uniti girando a mano con una frusta ai tuorli con lo zucchero, con movimenti delicati. A questo punto ho unito anche la rimanente fecola, sempre con movimenti dal basso verso l'alto.
Con queste dosi ho riempito (per 2/3) cinque vaschette piccole di alluminio (per provare anche le monoporzioni) e uno stampo da 24 cm a bordi alti (tutti imburrati ed infarinati prima).
Ho cotto nel forno statico a 180° per circa 30 minuti. Io ho messo la torta nella parte bassa del forno (la seconda posizione dal basso), controllando la cottura con uno stecchino. Ho sformato quando era fredda.
Per riempirla ho usato la crema pasticcera che trovate qui, a cui ho aggiunto 250 ml di panna montata.

Una volta cotte le basi, ho tagliato la parte superiore e le ho scavate con le dita (sembra quasi impalpabile per quanto è soffice!!!). Ho imbevuto la base con il limoncello allungato con l'acqua e zucchero, per fare una bagna. Ho riempito con la crema più la panna montata ed ho rimesso il "cappello" rovesciato, in modo da livellare la parte superiore della torta.
A questo punto ho imbevuto anche il cappello ed ho messo altra crema sopra alla torta ed ai lati, ricoprendo il tutto con il ripieno sbriciolato delle basi e spolverando di zucchero a velo.
Ho decorato con i fiori del giardino e.... voilà... la torta è servita...


RIFLESSIONI:
Questa "pasta reale" sarà la base che, per quanto mi riguarda, sostituirà il pan di spagna in tante preparazioni.
Già mangiandola "a crudo" vi rendete conto che non poteva avere altro nome!!
Consiglio di montare gli albumi a temperatura ambiente, quindi se pensate di preparare questa torta, toglietele dal frigo qualche ora prima.

Vorrei ringraziare ancora Fairyskull per aver messo a disposizione di tutti la sua ricetta, tramandata dalla mamma, e soprattutto per avermi dato la possibilità di pubblicarla.
Ho riscoperto una torta che non mi era mai piaciuta!
Grazie di cuore Lisa!

10 commenti:

Valentina ha detto...

una goduria...

manu e silvia ha detto...

Buonissima e servita da vera professionista!!
ora...possiamo avere anch enoi un assaggio di questa tanto decantata pasta reale??
baci baci

Solema ha detto...

Mi piace, grazie per la ricetta; da provare. Solema

FairySkull ha detto...

Ti e' venuta benissimo !!!! Grazie davvero, mi hai reso molto felice con le parole che hai scritto. Un abbraccio Lisa

Solema ha detto...

Se passi da me ti ho riservato un premio

Barbara ha detto...

Grazie a te Lisa, sono contenta che ti piaccia!

Daniela ha detto...

Ciao, scusa ma la pasta reale non è una pasta simile al marzapane? A me questo sembra proprio un pan di spagna :)

Barbara ha detto...

Ciao Daniela. Si, in genere con il nome di pasta reale si indica il marzapane. Qui il nome dell'impasto viene tramandato così, ma non ne conosco il motivo. In ogni caso non è un pan di spagna... ma è molto meglio!!! Ciao!

Anonimo ha detto...

Ciao, sono passata per questo blog quasi per caso e ti ho gia' messo nei miei preferiti ;-)complimenti!!!!!!!!è davvero bello! Posso chiederti un'informazione su questa procedura? Quando aggiungi la prima meta' della fecola, girio il tutto a mano o continui con la planetaria? T ringrazio in anticipo per la tua risposta.. Silvia

Barbara ha detto...

Ciao Silvia, grazie per i complimenti!
La prima parte della fecola la aggiungo usando la planetaria. Ciao!!!

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin