mercoledì 17 febbraio 2010

POLLO ARROSTO CON PATATE ...COME IN ROSTICCERIA!!!

Ebbene si, questo è uno dei miei piatti preferiti... Fino a qualche anno fa non capivo quale fosse il segreto per fare la differenza tra un pollo della rosticceria (che io adoro) con quella crosticina croccante, e un pollo cucinato da me nel forno di casa... Per fortuna  ho incontrato un grande Chef  in un corso di cucina che mi ha svelato un segreto...ed oggi finalmente riesco ad ottenere la crosticina croccante e saporita come piace a noi, e la carne sempre morbida...
Allora tenetevi forte perché da oggi potrete mangiare il pollo saporito, croccante fuori e bello sugoso e morbido dentro cucinato direttamente a casa vostra!

INGREDIENTI per 4 persone)
1 pollo già eviscerato (o mezzo se è enorme come il mio)
4-5 patate
2-3 cucchiai di strutto
1 mazzetto di erbe aromatiche (rosmarino in prevalenza, timo, salvia e maggiorana)
1-2 spicchi di aglio
sale

PREPARAZIONE:
Per prima cosa togliete il pollo dal frigo qualche ora prima di prepararlo, poi prendete le erbe(possibilmente fresche) e tritatele a sabbia, finissime. La quantità di erbe dipende dal vosrto gusto; io ho messo 2 rametti di rosmarino, 3 foglie di salvia, un rametto piccolo di timo e una decina di foglie di maggiorana (per fortuna il freddo non le ha gelate!!), lasciandone un cucchiaino da parte per insaporire anche le patate.
Con l'aiuto di una forchetta lavorate lo strutto con le erbe ed il sale. Si, ma quanto sale, direte voi... Dipende dal peso del pollo, 8-10 grammi per ogni Kg di carne. Se non volete sporcarvi le mani, infilate un paio di guanti in lattice e "massaggiate" il pollo con lo strutto aromatizzato, coprendo ogni parte. Mettetene anche un po' dentro, insieme agli spicchi di aglio schiacciati con la camicia  (senza sbucciarli).
Accendete il forno ventilato a 180°  inserendo una ciotolina con l'acqua dentro (questa manterrà un certo grado di umidità, importante per la morbidezza della carne del pollo) e quando è giunto a temperatura cuocete il pollo nella parte medio-bassa. Si, ma per quanto tempo, vi chiederete... aho, ma quante cose volete! Anche qui dipende dal pollo, calcolate 50-60 minuti per ogni Kg di carne; quindi un pollo da 1,5 Kg dovrà cuocere 90 minuti. Ricordatevi di bagnare il pollo ogni 10-15 minuti, prendendo con un cucchiaio (o con il pennello) il grasso dal fondo della teglia.
Una volta calcolato il tempo, sbucciate le patate e fatele a pezzi; aggiungetele nella teglia dove cuoce il pollo gli ultimi 20 minuti circa di cottura, aggiungendo un po' di sale e il cucchiaino di erbe che avevate lasciato da parte. Continuate bagnare il pollo per mantenerlo umido e una volta giunto a cottura insieme alle patate, posizionate la teglia nella parte alta del forno accendendo il grill per pochi minuti (3-5 bastano) per portare il tutto a doratura.

RIFLESSIONI:
Già lo so che cosa state pensando, che con lo strutto questo piatto non è proprio dietetico e proverete a sostiruirlo con l'olio. Potete farlo, ed il vostro pollo sarà buono lo stesso... ma non sarà come quello della rosticceria! Ora per evitare di ingerire i troppi grassi presenti in questa teglia gustosissima, vi dico un paio di cosette... la pelle del pollo quando è bella croccantina avrà perso gran parte del suo grasso... e basterà raccogliere le patate dalla teglia con una paletta forata, facendo sgocciolare il grasso,  per non raccogliere l'eccesso. Ecco, ditemi la verità... non vi sentite già meglio?!?!? Se poi avete ancora qualche dubbio... pensate alle calorie che brucerete poco dopo aver mangiato, quando il forno è ancora tiepido e... con la pezzetta e lo sgrassatore andrete a ripulire qualche inevitabile schizzo di grasso su tutte e 6 le pareti del forno (e certo, pensavate di mangiare una cosa così buona senza nessuna fatica?)!!! Ecco, ora siete proprio a posto con la coscienza, potete uscire a comprare strutto, pollo e patate... con un bel sorriso, pensando alla bella soddisfazione che avrete portando in tavola un piatto così... senza passare dalla rosticceria!!!
Ah, dimenticavo... mangiatelo con le mani... e leccatevi le dita!

46 commenti:

Nina's Recipes ha detto...

Ciao Barbara, mi piace...complimenti bella!

alialexa2006 ha detto...

buono il pollo....brava...

marco ha detto...

Sono ghiotto di pollo arrosto con patate..... e poi quando si riesce a trovare un pollo casareccio non ne parliamo......... Forse quelli ruspanti essendo meno grassi hanno proprio bisogno di un trattamento come da te descritto per essere ancor più saporiti. Ho preso buona nota dei tuoi consigli, grazie

Milù ha detto...

Grazie dei consigli che metterò in pratica, adoro il pollo con le patatine.
Ciao, buona giornata

Federica ha detto...

lo trovo super!! e con lo strutto è insuperabile!!

Diego ha detto...

mejo della rosticceria, giuro!!!

Alessandra ha detto...

Anche io faccio il pollo così, si vede che la scuola è la stessa... :-)

michela ha detto...

buonoa quest'ora poi..mi mangerei anche la tastiera..

Barbara ha detto...

x Nina: Hi! Try it! Kiss!!!

x Alexia: grazie!

x Marco: mi fa piacere la tua visita! Se trovi qualcuno in zona che vende polli allevati a terra (magari di produzione propria) fammelo sapere! Se provi il pollo così cucinato dimmi che ne pensi! A presto!

x Milù: si, è un piatto da veri intenditori!

x Federica: buongustaia!!!

x Ale: davvero?!?!? Baci!

x Michela: già a me viene famo ogni volta che ci penso! Ciaooooo!!!!!

Milena ha detto...

Divertentissimo il modo in cui spieghi le tue ricette.
La bottarga ai bimbi?
Se tu sei una cuoca felice i tuoi figli sono dei piccoli gourmets felici per avere la fortuna di gustare sapori così buoni sin da piccoli ;)

Barbara ha detto...

Ciao Lenny! Mi fa piacere la tua visita! Già, chissà perché in Italia ( e solo qui!) si ha paura di far assaggiare ai bimbi cibi che in altri Paesi si mangiano quotidianamente. La bottarga è comunque da buongustai e non si mangia certo tutti i giorni, ma... quando capita... perché negargliela?!? Baci!

Muscaria ha detto...

Grazie per aver condiviso con noi questo meraviglioso trucco!

Anonimo ha detto...

Ciao! sono capitata per caso nel tuo blog perchè cercavo la ricetta della gricia, e non riesco più ad andarmene perchè trovo sempre una nuova e interessante ricetta da leggere! complimenti, bel blog, belle ricette e soprattutto ottime spiegazioni! ne proverò presto una! Francesca

Barbara ha detto...

Ciao Francesca! Sei veramente molto gentile! Benvenuta sul mio blog! Cucina tutto quello che vuoi e torna presto a trovarmi!!! Un abbraccio e grazie ancora!

Anonimo ha detto...

Buongiorno Barbara,
ho fatto la tua ricetta per i miei figli ieri sera,
con un pollo comprato da una contadina nella campagna all'est di Parigi.
Ottima l'idea dello strutto e delle erbe che pero ho mischiato con un po di burro e del mio olio d'oliva di Toscana.
un successone!!
a prova di bambini inappetenti.
Giacomo B

Barbara ha detto...

x Giacomo: Grazie per aver lasciato la tua testimonianza! Sono davvero contenta che sia piaciuto a tutti!
A presto!!!

Anonimo ha detto...

io anche sono chef, ma ti assicuro che il pollo viene meglio di quello di rosticceria, e senza aggiungere strutto o abusare di olio....

in questo modo inoltre, essendo quasi nullo il liquido sul fondo, si può evitare la pulizia del forno tutte le sante volte ^^

Barbara ha detto...

x Anonimo: Bene chef, sono sempre pronta ad imparare, e sarei curiosa di conoscere la tua ricetta per questo pollo.
Nell'attesa della ricetta miracolosa...
Un saluto e a presto!

Anonimo ha detto...

BARBI SCUSA MA IO HO SOLO 5 PARETI NEL FORNO.... SIGNIFICA CHE BRUCERO' QUALCHE CALORIA IN MENO ;-)
CMQUE LO PROVO E TI FACCIO SAPERE. SE PIACE ANCHE A RAFFAELE HO PROPRIO SVOLTATO.
BACI
CECILIA

Barbara ha detto...

Grande Cecilia... e lo sportello chi lo pulisce?!?!? Ahahaha! Fammi sapere, ci vediamo in giro!

Anonimo ha detto...

Barbi ho ritrovato la parete mancante!!!!!! E mi sono goduta il pollo con + serenità ;-), i miei ospiti hanno gradito l'esperimento, i complimenti si sono sprecati e altro che pollo uguale alla rosticceria.... ERA MOLTO + BUONOOOO!
E detto tra noi, chissene frega delle calorie e della pulizia del forno, anche il palato vuole sognare ogni tanto.
Baci

Barbara ha detto...

Ebbrava Cecilia! Sono proprio contenta... se hai ritrovato un sapore che non sentivi da tanto... so che cosa stai provando! Saluta tutti a casa!
Un bacio!!!

anemika ha detto...

Ciao, penso che la ricetta segreta dello chef si riferisca al cuocere il pollo semplicemente salandolo prima e buttandolo in forno.... ho provato, il grasso del pollo lavora da sè e pure le eventuali patate che si aggiungono dopo trovano quello che serve loro per cuocere... sinceramente l'ho provato e mi sono trovata benone, un colpo di fortuna... ho provato anche il tuo e sono stata un po' meno fortunata, buono era buono, ma croccante... mica tanto... comunque l'idea è buona e ritenterò... proprio ora che scrivo ho in forno un arrosto di tacchino che ho trattato come fosse il famoso pollo della ricetta... voglio vedere che succede!

Barbara ha detto...

x Anemika: bene! Fammi sapere l'esperimento con il tacchino! Ciao!

anemika ha detto...

Il tacchino è sparito @_@ speravo ne rimanesse un po' per farci un insalata fredda con patate lesse, data la quantità spropositata... non consiglio l'esperimento a chi spera di usare gli avanzi per cucinare di meno il giorno dopo XD
Ciao ciao

( a proposito, ti seguo anche su fb, sono Simona Vannucci)

Barbara ha detto...

Ciao Simona... detto fatto eh?!? Sono contenta che sia venuto bene, grazie dei consigli! Vuoi sapere la cosa buffa? Io ho rifatto questo pollo stasera (se segui fu FB lo avrai letto), con l'intento di lasciare qualcosa per domani... niente da fare... ha fatto la stessa fine del tuo tacchino! AAHAHAH!
Alla prossima ricetta Simona! Buona serata!!!

natalia ha detto...

Fantastica dritta, domani sera provo poi ti dico! slurp!!!

Anonimo ha detto...

Ciao! come già scritto da qualcuno sono capitata per caso nel tuo blog perchè cercavo la ricetta della gricia (forse complice la stessa puntata di "cuochi e fiamme"!) e lo trovo orginale, molto simpatico e con ricette buone e semplici! Complimenti! Elena

Barbara ha detto...

x Natalia: Buon appetito... anche se un po' in ritardo!!! :-)

Ciao Elena, grazie, sei gentile! Ti aspetto ancora sul blog!

Carmine ha detto...

Solo a leggerlo mi viene l'acquolina in bocca. Ho comprato poco fa il pollo e lo faccio per stasera. Lo strutto cel'ho perchè lo uso di tanto in tanto e per il resto tutti gli ingredienti sono sempre in casa. Ho sotto casa una pianta di rosmarino fresco e lo raccolgo ogni volta che faccio il pollo. Comunque grazie e complimenti. Sono un nonno che piace fare il cuoco.

Barbara ha detto...

Ciao Carmine! Sono fortunati i tuoi nipoti ad avere un nonno come te!!! Grazie epr avermi scritto, un abbraccio a te, e buon divertimento!!!!

Licia ha detto...

Assolutamente da provare!!! :)

Anonimo ha detto...

ottimi consigli!Ho già fame però mia moglie è un danno in cucina ,ci proverò io grazie!

cristina ha detto...

ho un bellissimo pollo ruspante, del mio pollaio
anzi è un cappone, sarà buono uguale in forno?
ho visto questa ricetta e lo volevo fare per domani...ciao cristina

Barbara ha detto...

x Licia: Sarà sicuramente gradito!!!

x anonimo: fammi sapere come viene!!

x Cristina: certo che puoi farlo, sarà ancora più buono di quello comprato! Slurp!

antonietta ha detto...

l' ho sempre cucinato come te ma bagnavo le mani per inserire bene il sale e pepe, inserivo rosmarino salvia e i ciuffi di finocchio con aglio in camicia ed era ottimo. ma trovandomi un bel pollo ruspante di circa 2kg spalmato con sale pepe e strutto è tutto un altro sapore. grazie a te, perchè basta un piccolo segreto (LO STRUTTO)per gustare il pollo arrosto al massimo.

Barbara ha detto...

Ciao Antonietta, cono contenta che ti sia piaciuto! Io ho solo riportato quello che ho imparato... è stata una scoperta anche per me! Un abbraccio!

Anonimo ha detto...

Ciao,
ieri ho usato questa ricetta e ti devo dire che era buonissimo!

stefania tolazzi ha detto...

devo farlooo! ogni volta che faccio il pollo al forno il mio fidanzato mi dice: ma non è come quello del mercato!

Rosa ha detto...

Ciao barbara,lo strutto si puo' sostituire con il burro....grazie!!

Anonimo ha detto...

Non sono uno chef, ma adoro moltissimo cucinare.
Solitamente, io metto gli odori, con poco strutto o burro, NON sopra o dentro il pollo... ma SOTTO la pelle, in modo da rendere le parti secche, come il petto, saporitissime e morbide e fare in modo che la pelle si abbrustolisca.
Proverò la tua ricetta ma, non ho capito se usi solamente la funzione Ventilata oppure la unisci alla statica. Se si, sopra, sotto o entrambe?
Ciao, Massimo

cristian CAMILLI ha detto...

si e proprio vero io o aperto una rosticceria un mese fa ora con la tua ricetta faccio circa 40 polli al giorno al sabato arrivo a farli anche 70 grazzie alla tua ricetta.grazzie infinite

Anonimo ha detto...

HHHHEEEEELLLLPPPPP!!!!
Ciao!! volevo sapere se la ciotolina con l'acqua va tenuta anche quando il pollo è in cottura nel forno.... grazie millissime per i tuoi super consigli

Barbara ha detto...

Grazie ragazzi per tutti i complimenti, anche se io mi sono limitata a riportare una ricetta che mihanno insegnato...
Allora cerco di rispondere alle ultime vostre:
Si, si può sostituire il burro allo strutto.
Per quanto riguarda mettere lo strutto o il burro sotto la pelle è vero, molti lo fanno!
Il forno lo uso ventilato, sopra e sotto.
Cristian... ma davvero questo pollo ha un grande successo nella tua rosticceria?!?!? Sono contentissima per te! In bocca al lupo!!!
Per quanto invece riguarda l'acqua nel forno, si, la tengo dall'inizio alla fine della cottura.
Grazie ancora a tutti voi che continuate a seguirmi... A PRESTO!!!

Marco in cucina ha detto...

Ciao, sono Marco de laricettadimarco.blogspot.it
sono un tuo nuovo followers da oggi perchè le tue ricette sono molto interessanti =) Questo pollo mi sembra molto interessante, da poco mi è arrivato il forno nuovo potrei inaugurarlo così. A riguardo dello strutto penso che non lo sostituirò con l'olio perchè comunque non è un piatto che si fa tutti i giorni, allora quando si decide di farlo è il caso di farlo bene =)
Se ti va di passare da me mi farebbe contento e se vuoi rimanere aggiornata sulle mie ricette puoi followarmi =)
a presto

Anonimo ha detto...

Sono sicura che sarà buonissimo e lo hai spiegato molto bene e in modo simpaticissimo:) ❤ ho sempr vokuto mangiare un pollo saporito e il tuo sono sicura che lo sarà. Ho solo dodici anni ma dato che faccio già qualche dolcetto ho voglia di imparare (e mangiare) anche cose salate e visto che adoro il pollo saporito.. GRAZIE :)
Anna Laura

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin