sabato 10 aprile 2010

TORTA DI CAROTE (CARROT CAKE)


La torta di carote è un classico dolce inglese. Il suo particolare color bruno è dato dall'uso dello zucchero di canna che prevede la preparazione di questo dolce. La ricetta l'ho presa da qui; la riporto di seguito.

INGREDIENTI per una torta di 28 cm di diametro:
300 gr di farina 00
450 di carote grattugiate
350 ml di olio di girasole (va bene anche mais)
350 gr di zucchero di canna
6 uova medie
2 pizzichi di sale15 gr di bicarbonato
1 bustina di lievito per dolci (16 gr)
2 cucchiaini di cannella
1/2 cucchiaino di noce moscata

Per la copertura:
500 gr di zucchero a velo (oppure 6 cucchiai di miele)
500 gr di formaggio spalmabile
100 gr di burro morbido

PREPARAZIONE:
Nella planetaria con la frusta lavorate lo zucchero di canna con l'olio, per almeno 10 minuti.
Nel frattempo sbucciate le carote e grattugiatele (io ho usato la "campana", utilizzando i buchi di media grandezza).
Aggiungete alla farina tutte le altre polveri (cannella, noce moscata, sale, lievito, bicarbonato).
Aggiungete le uova all'impasto di zucchero e olio, sempre girando, una alla volta.
Mettete ora anche la farina con tutto il resto degli ingredienti, e per ultimo, mescolando con un mestolo di legno, anche le carote grattugiate.
Imburrate una teglia ed infarinatela; versate il composto ed infornate a 180° per un'ora, nella parte bassa (io al secondo livello) del forno, statico.
Preparare ora la glassa da spalmare mettendo nel robot con le lame lo zucchero a velo, il burro e il formaggio. Lasciate andare le lame, aumentando la velocità gradatamente, fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi.
Quando la torta sarà pronta lasciatela intiepidire e sformatela. Quando avrà raggiunto la temperatura ambiente potete spalmare la crema sulla torta e decorarla come più vi piace. Io ho utilizzato delle piccole carote di marzapane, granella di nocciole e pistacchi di Bronte (grazie Diego!).

RIFLESSIONI:
Per chi non ha mai assaggiato questo dolce, posso dire che il sapore che si sente è quello delle spezie utilizzate, e non delle carote. Consiglio comunque di cercare delle carote piccole per questa torta, dal sapore dolce, e non quelle grandi che si trovano spesso già confezionate al supermercato. Anche la copertura non ha il sapore di formaggio come si può credere... lo zucchero a velo si amalgama rendendo il sapore molto gradevole.
Ho provato ad utilizzare il miele al posto dello zucchero a velo come consigliato dalla ricetta; a me è sembrato un po' troppo dolce, ed il sapore del miele copre quasi del tutto le altre sfumature che danno le spezie. Preferisco utilizzare la copertura con il formaggio, ma come sempre, è una questione di gusti...
Altra riflessione: noi italiani siamo abituati a chiamare con il nome "torta" un dolce a strati farcito con delle creme; se non ci sono creme in mezzo, ci sembrano torte strane, incomplete.
Io utilizzo questo dolce anche per fare le torte decorate, perché si conserva bene anche fuori dal frigo e riesco a decorarlo con il fondente di zucchero. Un trucco che utilizzo è quello di farcire questo dolce aprendolo a metà e mettendo dentro una parte della copertura, in modo da avere una torta che sembra italiana, ma che in fondo, ha radici diverse...

11 commenti:

Milù ha detto...

Questa torta mi ha suscitato tanti ricordi di quando la preparava la mia mamma, la sua ricetta era diversa e molto buona, appena posso proverò anche questa che mi attira molto. Ciao, buon fine settimana

paolo ha detto...

ti ho trovando passando da bog a blog e mi sono soffermato su questa torta, sulla sua bellezza e mi ha colpito la tua cura nel suggerire varianti e nel dare consigli rispettosa dei diversi gusti
passerò qui altre volte..

Alessandra ha detto...

bà, è pazzesca!
mi hai lasciata senza parole...

Lauradv ha detto...

Ma che meraviglia questa torta!

La cuoca Pasticciona ha detto...

Bonissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa........... Baby me ne passi un pezzetto...??? baciotti

Barbara ha detto...

x Milù: Ciao! La ricetta della mamma... è sempre unica! Se ti va mandalela, la provo molto volentieri!!! Un bacio!

x Paolo: Grazie a te per le tue belle parole! Ti aspetto!

x Ale: troppo gentile cara, penso che a volte le cose semplici siano anche le più belle... in fin dei conti che ci ho messo? Un po' di granella, un po' di pistacchi e le carotine comprate... Un abbraccio!

x Laura: Grazie cara! A presto!!!

x Lacuocapasticciona: Prego amica mia, accomodati pure! Un abbraccio e a presto!!!

Anonimo ha detto...

nella preparazione dici di aggiungere le uova, ma negli ingredienti le uona non ci sono.
Quante uova?
ciao
Anna Rita

Barbara ha detto...

x Anna Rita: Hai ragione! Non avevo messo le uova! Ce ne vogliono 6, le ho appena aggiunte alla ricetta! Meno male che me lo hai detto! Grazie e un abbraccio!!!

Gina ha detto...

ciao... la vorrei fare però al momento non ho il bicarbonato e ho solo l'olio di oliva... va bene lo stesso? grazie

Gina ha detto...

PS: ma se al posto dell'olio mettessi il burro??

Barbara ha detto...

x Gina: scusami se non ti ho risposto subito! Si, puoi mettere anche l'olio di oliva, o se preferisci puoi sostituire con il burro morbido (a temperatura ambiente).
Un abbraccio!!!

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin