giovedì 13 agosto 2009

OMOGENEIZZATI FATTI IN CASA


Ho deciso di rimettere questo post a distanza di diversi mesi.
Quando l'ho scritto (9 mesi fa) non avevo neanche un lettore fisso; il mio blog era appena nato e cominciava appena ad emettere i primissimi vagiti... rimanendo in tema :-)
Continuo a ricevere tante mail scritte da mamme interessate a fare gli omogeneizzati in casa. Mi hanno fatto domande, dato conferme sul lavoro svolto e sono rimaste soddisfatte delle pappe preparate da loro per i loro bimbi. Con alcune di loro sono rimasta anche in contatto tramite mail, e mi fa piacere.
Nel momento in cui scrivo, se digito "omogeneizzati fatti in casa" sul motore di ricerca di Google, questa pagina è tra i primi risultati che si ottengono.
Allora, visto che ha scalato con successo le "classifiche", e visto che ho appena iniziato a svezzare la mia seconda bimba Fiore, ho deciso di riproporre questo argomento, che tanto non passa mai di moda!
Nei prossimi mesi, poi, alimenterò (nel vero senso della parola!) questa sezione sullo svezzamento, con altre ricette di creme e pappe varie, per le gengive e primi dentini dei nostri piccoli pargoli!

P.S. Giusto per curiosità, vi riporto l'indice degli ingredienti riportati su un vasetto di omogeneizzato di pollo di una nota marca, consigliato dal 4° mese:

acqua di cottura
carne di pollo 40%
amido di mais
olio di girasole
sale

Sapevate che l'ordine degli ingredienti in Europa viene scritto in base alle quantità contenute? Bene, quindi nel nostro vasetto confezionato l'ingrediente principale è l'acqua di cottura, poi viene la carne di pollo e poi il resto...
Leggete bene, a parte l'amido di mais per addensare, a parte l'olio di girasole (a che serve? tanto nelle pappe mettiamo noi l'olio EVO)... avete notato che c'è anche il SALE? Strano, ricordavo che era sconsigliato darlo ai bambini piccoli... ma veniamo a noi.




Quando ho cominciato lo svezzamento di Gaia, dopo i 6 mesi, non c'erano informazioni su come preparare gli omogeneizzati fatti in casa. Ho provato allora a farli prendendo poche informazioni qua e là sul web e mettendole insieme alle mie conoscenze sui cibi.

Ho notato che preparando le pappe in casa Gaia si è abituata da subito ai veri sapori dei cibi, mangiando tutto fin da subito. Non ci sono stati, nel tempo, cambiamenti di sapore, ma solo di consistenza: li ho frullati più a lungo all'inizio diminuendo il tempo a mano a mano che Gaia cresceva e metteva i dentini...
Bene, dopo poche prove eccovi il modo migliore per farveli da soli:

LA FRUTTA: per la mela e la pera l'unico strumento che serve è il "grattamela", reperibile in qualsiasi negozio di casalinghi, preferibilmente di vetro.

Per il tipo di frutta da offrire seguite il consiglio del pediatra. Basta sbucciare e grattare... e il gioco è fatto. Vi accorgerete che la frutta assume subito un colore scuro... niente di preoccupante, è solo il fenomeno di ossidazione... questo non comprometterà la genuinità e la bontà della merenda del vostro piccolo! Se preferite potete aggiungere qualche goccia di limone per diminuire il fenomeno.
Per la banana, se la prendete matura, basterà schiacciarla con la forchetta.
Per le susine e le prugne procedete così: in un pentolino mettete le prugne disossate e divise a metà, poi aggiungete un po' d'acqua. Le proporzioni sono circa 500 gr di prugne per 200 ml di acqua. Io non aggiungerei lo zucchero, visto che sono per un bambino; quano le susine sono mature sono già dolci!
Mettete tutto in una pentola e portate a bollore, rimestando continuamente. Dopo un po' le bucce dovrebbero cominciare a staccarsi dalla polpa. Toglietele e continuate la cottura finchè non avrete ottenuto una pappa. Se necessario, aggiungete ancora poca acqua.
Quando si sono intiepidite, per sicurezza, passate il tutto in un passaverdura, e se avanzano dei pezzetti allora frullateli aggiungendo poca acqua.

Basta poco, e ogni giorno vostro figlio avrà una merenda sana e gustosa e soprattutto... senza conservanti!

LA CARNE: Sarà sufficiente un frullatore con il bicchiere come quello che utilizzano nei bar per i frullati, di vetro o di plastica. Non occorre un omogeneizzatore come tanti suggeriscono; infatti le bolle di aria che si formano frullando, si sciolgono quando mettete l'omogeneizzato nel brodo (vegetale o di carne) caldo. Tenete poi presente che dopo i 3-4 mesi i bimbi non soffrono più di coliche, quindi anche se ingeriscono un po' di aria non avranno nessun tipo di fastidio...
Scegliete il tipo di carne che via via vi indica il pediatra. La quantità la decidete voi. Infatti vale la pena lavorare un po' di più e congelarne una piccola scorta piuttosto che farli ogni giorno. Pulite e lavate bene i pezzi di carne, togliete il grasso in eccesso, fateli a pezzi piccoli (i bocconcini si cuociono prima di un pezzo unico) e cuoceteli a vapore (basta anche un cestello da inserire in una pentola). Controllate la cottura della carne tagliando un pezzo con un coltello e quando sono cotti toglieteli dal cestello e metteteli in un frullatore (l'agnello e il coniglio vanno disossati attentamente dopo la cottura, quando sono ancora caldi). Se i pezzetti di carne sono molti, frullatene un po' alla volta. Una volta messa la carne nel frullatore aggiungete un po' d'acqua di cottura e cominciate a frullare a bassa velocità. Continuate ad aggiungere poca acqua alla volta aumentando la velocità, finchè otterrete un composto semiliquido. Il frullatore non dovrà fare fatica e la consistenza dovrà essere come quella di un frullato da bar. Continuate a frullare alla max potenza per almeno 5 minuti. Ripetete l'operazione con gli altri pezzi di carne. Ho notato che la carne di manzo spesso tende ad essere filamentosa; se dovesse risultare un composto fibroso aggiungete più acqua di cottura e frullate più a lungo. Se il composto dovesse risultare troppo liquido, potete rimetterlo in un tegame sul fuoco basso per far evaporare l'acqua in eccesso. Se terminate l'acqua di cottura, potete allungare con il brodo vegetale (sempre a portata di mano nello svezzamento!).
Per la conservazione ognuno usa il metodo che preferisce; io ho messo gli omogeneizzati semiliquidi in bicchierini di plastica (quelli da caffè). Sarebbero preferibili quelli di vetro, ma a me si sono rotti più di una volta congelandoli, mandando in fumo tutto il lavoro precedente...

Ogni bicchierino è una porzione (se volete potete pesarli in base alla quantità che vi consiglia il pediatra). Li ho chiusi con la stagnola ed ho messo la sigla sul bicchierino con un pennarello indelebile prima di congelarli (questo vi aiuterà soprattutto quando nella dieta del vostro piccolo verranno inseriti più tipi di carne).
Una mamma che ha provato a preparare gli omogeneizzati leggendo questo post mi ha suggerito un'idea: potete prendere direttamente le confezioni di bicchierini di plastica con il coperchio, come quelli che utilizzato al bar per il caffè da portare via..., così risparmierete tempo per chiuderli.
Ovviamente aspettate che si raffreddino prima di metterli nel congelatore!
Li ho scongelati sempre qualche ora prima della pappa, a temperatura ambiente, o la sera prima mettendoli in frigo. Consiglio di metterli, una volta scongelati, direttamente nel pentolino dove c'è già il brodo vegetale caldo, e mescolare per bene facendo sciogliere il tutto. In questo modo la consistenza è impalpabile.

IL PESCE: Procedere come per la cottura della carne, tenendo presente che i tempi di cottura sono di molto inferiori. Prendete i filetti già puliti (facendo sempre un controllo accurato a casa!). Se prendete invece il pesce intero, allora cuocetelo sempre a vapore, pulitelo dalla pelle e dalle lische (TUTTE) e frullate aggiungendo sempre l'acqua di cottura o il brodo vegetale. Per sicurezza, passatelo subito dopo averlo frullato in un colino fine girando con un cucchiaino. Questa operazione vi porterà via un po' di tempo, ma sarete sicuri di non far passare neanche la più piccola e tenera lisca!

CONSIDERAZIONI: Fare gli omogeneizzati in casa richiede solo un po'di tempo, diciamo una o due volte al mese, ed è più economico che comprare i vasetti già pronti. Vi assicuro che vale la pena farli.
Con un petto di pollo intero (circa 5 euro) preparo 17 porzioni di omogeneizzato.
Il bambino si abituerà fin dalle prime pappe ai sapori veri dei cibi e non ci saranno cambiamenti nel corso dello svezzamento... quando avrà messo i dentini e gli proporrete un pezzetto di carne più consistente riconoscerà subito il sapore e lo mangerà volentieri!
Con le mie bimbe è stato così... e crescendo non hanno mai rifiutato niente... frutta, verdura, carne o pesce! Sarà solo fortuna?!? Io non credo...


Se, infine avete dubbi, di ogni tipo, scrivetemi , e risponderò alle vostre domande!

Le foto contenute in questo post sono strettamente personali. Siete pregati di non prelevarle per nessun motivo, se non dietro la mia autorizzazione.

Lascio qui sotto alcuni dei commenti e mail ricevute dal vecchio post, che integrano anche l'argomento.

Luvi: Ciao! Che spettacolo, Gaia in pentola...:D
19/12/08 16.58

natalia: si la tua bimba è davvero uno spettacolo. I tuoi consigli sono preziosi ma ...per fortuna...non ne ho più bisogno!!!! Farai piacere sicuramente a tante altre mamme che vogliono dare ai propri figli una sana alimentazione!!Questa squadra sta aumentando sempre di più.
19/03/09 18.22


Ecco una mail di una mamma che ha provato a fare gli omogeneizzati:

"Ciao!
Ieri ho provato x la prima volta ad omogeneizzare la carne di pollo...fantastico!
E' venuta benissimo ed oggi l'ha assaggiata con molto piacere!
Devo dire che si spende un pò di tempo,ma la soddisfazione è enorme.
Grazie ancora e,magari ci sentiremo nuovamente x altri pareri.
Ciao ciao
Silvia"

...e ancora...

"Ciao Barbara,
Con le pappe va benissimo,ho omogeneizzato anche il vitello la scorsa settimana ed è venuto benissimo.
Ci sentiamo presto"
02/04/09 22.46

Barbara da Modena: Ciao sono una neo mamma e devo svezzare il mio piccolino ho trovato il tuo sito, le tue ricette e i tuoi consigli davvero utili e interessanti. Anche a me piace tantissimo cucinare e anche se non ho i avuto tantissimo tempo non mi sono lasciata sfuggire le occasioni per mettere alla prova le mie doti culinarie
A presto e complimenti ancora BARBARA da MODENA
29/04/09 10.52


Ecco la mamma di Riccardo:

Ciao! Complimenti per il blog...è molto ben fatto e si capisce che la tua è una grande passione.
Comincerò tra una quindicina di gg lo svezzamento di Riccardo e mi piacerebbe occuparmi di cucinare le sue pappe fin quando possibile...tra qualche settimana tornerò a lavorare e il tempo a disposizione sarà molto meno. Non è chiaro se posso preparare il brodo vegetale con i chiodi di garofano...non è una spezia troppo gustosa per le prime pappe? E se congelassi il brodo nel portacubetti del ghiaccio? Ti farò sapere com'è andata...
ciao"

Barbara: Il brodo lo puoi congelare anche nel portacubetti del ghiaccio. Io lo pesavo prima (mi sembra di ricordare 200 ml) e lo congelavo in contenitori di plastica che ne contenevano 400, così quando ne scongelavo uno ci facevo pranzo e cena.Puoi misurare quanto brodo va dentro ad un "cubetto" e poi regolarti per scongelarli di volta in volta.
Per quanto riguarda i chiodi di garofano nel brodo... ne metti uno o due in un pentolone pieno, che danno un leggero aroma, senza appesantire. Non preoccuparti tanto di alcune spezie, e pensa che in altre parti del mondo le usano come noi usiamo il sale; è solo questione di cultura. Io ho usato anche il curry negli omogeneizzati di pollo (!!!) e Gaia lo ha sempre gradito! Vai tranquilla, e fammi sapere come va...
A presto!
Barbara
29/04/09 22.24

Gisy: ciao....vorrei sapere che significa quando dici lavare la carne? Gisy
09/06/09 1.03

Barbara: Ciao Gisy, io passo i pezzi di carne sotto l'acqua corrente fredda, per togliere bene i residui si sangue o i piccoli pezzetti di osso che si sbriciolano, magari durante il taglio... soprattutto per il coniglio!
09/06/09 11.47

169 commenti:

i dolci di laura ha detto...

fai benissimo a preparare tu stessa le pappe per la tua bellissima bimba! crescerà sana e felice!

Solema ha detto...

In questa avventura, parlo del blog, ho conosciuto delle ragazze fantastiche e tu sei fra queste!!

Ylenia ha detto...

Per il momento non è un argomento che mi riguarda, ma trovo che quella di preparare in casa gli omogenizzati ed altri pasti per bambini sia un'idea favolosa...evitando di andare a comprare le porcherie che pubblicizzano in tv!!

Barbara ha detto...

x Laura: si, è veramente una gioia vederli crescere, ed io sono molto soddisfatta!

x Solema: le tue parole arrivano al cuore... grazie!

x Ylenia: beh, puoi sempre metterlo da parte per quando ne avrai bisogno ;-)

Miralda ha detto...

Ciao Barbara,

il tuo post è vero al cento per cento. Io ho fatto le stesse cose per Alice, mia figlia (ora 22 mesi). Gli omogenizzati industriali avevano un odore intollerabile:-) e ho cercato di utilizzarli il meno possibile... tanto che poi, appassionata anche io di cucina, ad un anno di distanza ho creato un blog di ricette dallo svezzamento in poi...
Rimaniamo in contatto, ho visto che anche tu stai per fare qualcosa di simile:-) di sicuro aspetto i tuoi commenti di cuoca appassionata!
a presto
Miralda

Barbara ha detto...

x Miralda: ciao, sono felice che tu sia passata a trovarmi. Verrò di sicuro a trovarti sul tuo blog!
A presto!

Anonimo ha detto...

Hai fatto bene...repetita iuvant!

Sono la mamma che ti ha chiesto consigli sugli omogeneizzati alla frutta!

Ho fatto i mini omogeneizzati di susine e sono venuti benissimo!
Colgo l'occasione per ringraziarti anche per tutte le belle ricette che metti sul tuo blog!

liliana@parliamo.it

Barbara ha detto...

Ciao Liliana, grazie per avermi scritto anche qui!
Ho aggiornato proprio adesso il post mettendo anche la ricetta per l'omogeneizzato di susine che ti avevo mandato.
Un bacio al tuo piccolo ometto!

Barbara ha detto...

Riporto qui sotto la testimonianza della mamma di Serena:

Anonimo ha detto...

salve anke io sono 1 neomamma ,della piccola serena ,5 mesi 1/2, il mio brodo lo gradisce tantissimo ,ci manca solo ke gli faccio la scarpetta! adesso dovrei introdurgli gli omo dopo gli ofi. ma vorrei prepararli in casa visto ke solo a sentire l'odore mi viene il volta stomaco! povera la mia piccolina non ho il coraggio di darglieli! Anke io ho cercato dapperttutto con nessun successo fino a quando ho trovato questo sito, sono dei cosigli veramente utili e ben precisi! devo provarli assolutamente! così anke le mie tasche ne saranno contente!
04/09/09 14.32
Barbara ha detto...

x Anonimo: sono contenta se ti sono utile! Le tue tasche ci guadagneranno di sicuro, così come la salute del tuo bimbo! Fammi sapere dei tuoi risultati, e se hai dubbi, scrivimi!
Auguri e buon lavoro!
05/09/09 16.22


Anonimo ha detto...

ciao! solo sempre io,la mamma della piccola Serena! finalmente ho preparato gli omogenizzati di conoglio e di manzo seguendo i tuoi consigli, invece dei contenitori per il ghiaccio il mio papà ha avuto 1 bella pensata! sapete quei piccoli bicchierini che ti danno al bar per il caffè con i coperchi di plastica?! bene, sono utilissimi! 1 confezione di 30 bicchierini ke costano 50 cent. OVVIAMENTE 1 volta usati li butto! e il gioco e fatto ! ho preparato ben 15 omogenizzati con poca carne ke ho speso 7 euro! IN PRATICA HO RISPARMIATO!Serena lo ha già mangiato e FINALMENTE NN DOVRò SENTIRE + QUELLA TERRIBILE PUZZA! ciao e bacioni!!!!!
09/09/09 10.45

Ciao Serena!!! Sono contenta che anche tu sia riuscita a prepararli con soddisfazione!Ottima la pensata di tuo padre! Io li chiudevo con la carta stagnola, perdendo molto più tempo! Aggiorno subito il post, così altre persone potranno utilizzare questo trucchetto!
Grazie per aver lasciato la tua testimonianza! Vi auguro proprio un felice svezzamento!

cinzia ha detto...

ciao Barbara, sono una neo mamma. il mio piccolo ha tre mesi e per ora mangia esclusivamente il mio latte. spero di averne almeno fino al sesto mese visto che di biberon e ciuccio non ne vuole sapere.. sarebbe dura fargli un aggiunta di latte in polvere..
sono anch'io una tifosa della cucina sana quindi ho iniziato a cercare siti che mi consiglino omogeneizzati fatti in casa. anche se e' ancora presto, mi porto avanti con i lavori, almeno avro' gia' idea di come fare. il tuo sito mi piace moltissimo e sto gia' copiando le ricette.. non vedo l'ora di provarle.. quasi quasi le preparo e le faccio assaggiare al papi... hahaha... grazie per i consigli.. li seguiro' sicuramente. a presto. Cinzia

Barbara ha detto...

Ciao Cinzia! Il tuo piccolo è fortunato! Non preoccuparti... più lo fai ciucciare... e più latte produci! Si una mamma premurosa, e sicuramente sarai in grado di preparare tante pappe buone! Se hai dubbi o consigli scrivimi pure, sarò contenta di sapere come procede lo svezzamento!
Un abbraccio a te ed un bacino al piccolo!

Anonimo ha detto...

Ciao! meno male che ho trovato questo bellissimo sito! dopo l fase iniziale dello svezzamento con i liofilizzati e ricevuto l'ok della paediatra per gli omo normali,ho voluto provare a farli io...quelli comperati proprio nn mi convincono! i miei omo sono venuti bene,ma avevo solo un punto interrogativo sulla conservazione:io li metto in contenitori di vetro,piccolini...ma quanto si mantiene un vasetto? cioè può stare nel freezer anche 2 settimane? grazie... Mamma Giorgia ed Emma:-)

Barbara ha detto...

x mamma Giorgia: ciao e benvenuta nel mio blog! I vasetti vanno benissimo per la conservazione e si mantengono benissimo per molto tempo. Guarda nelle istruzioni del tuo frigo, nella sezione del freezer dovrebbero essere consigliati i tempi di congelamento per ogni tipo di alimento. Il mio dice che la carne si conserva dai 3 ai 6 mesi, se è di mucca fino a 9. Il pesce anche, dai 3 ai 6. Personalmente non ho mai aspettato così tanto. Li faccio una volta ogni 20-25 giorni. Se hai ancora dubbi scrivimi! Un abbraccio a te e alla piccola Emma.

Anonimo ha detto...

SONO ANCH'IO UNA NEOMAMMA ALLA RICERCA DI QUANTO PIU' SANO POSSIBILE PER LA MIA PICCOLA NICOLE. I PREPARATI IN COMMERCIO MI FANNO PAURA, AMO LA CUCINA SANA E NATURALE, IL TUO SITO E' MOLTO INTERESSANTE PREPARERO' ANCH'IO GLI OMOGENEIZZATI SECONDO LA TUA INDICAZIONE. GRAZIE!!!
MAMMA77

Barbara ha detto...

x Mamma77: Ciao e benvenuta nel mio blog. Mi fa piacere leggere che lo hai trovato interessante. In questo periodo sto ampliando proprio la sezione sullo svezzamento. Ti faccio tanti auguri per la tua piccola (che bel nome Nicole!) e se hai dubbi, scrivimi. Un abbraccio.

Monia ha detto...

ciao!
Anch'io ti faccio tanti complimenti per il tuo blog, sono sicura che troverò tentissime ricette interessanti.
Il mio piccolo Thomas ha 6 mesi e mezzo e abbiamo iniziato da poco più di un mese con le pappe. Ho notato che mangia più volentieri la pappa quando metto la carne liofilizzata, mentre storce il naso con gli omogeneizzati. Quindi anch'io proverò la preparazione casalinga.
Per la cottura a vapore va bene anche la pentola a pressione??! Io la uso spesso per cuocere le verdure e la trovo comodissima!!!!

Chiedo anche un'info sui bicchierini con coperchio... ma dove si trovano? nei normali supermercati? Non ho in mente di averne mai visti.
Grazie!!! Ciao
Monia

Barbara ha detto...

Ciao Monia, ti ringrazio!
Certo che puoi usare la pentola a pressione! Potrai anche recuperare l'acqua di cottura ricca di tante sostanze per preparare le pappe! Se al tuo piccolo piccolo non piace la consistenza, aggiungi più brodo nel frullatore e frulla più a lungo.
Per i bicchierini posso dirti che non tutti i supermercati li hanno. Prova a girarne due o tre, sempre nel reparto vicino ai piatti di plastica. In mancanza, fai come me... un pezzetto di carta stagnola... e via!
Un abbraccio e presto!

Anonimo ha detto...

Ciao! Sono ancora ai liofilizzati, ma quando la pediatra mi farà passare agli omogeneizzati vorrei provare a farli in casa anch'io... e i tuoi consigli sono stati molto preziosi!
Intanto, mi sono già procurata i bicchierini.... ;-)
Ti farò sapere come va!
Un abbraccio e... anche mia figlia si chiama Gaia... bel nome! ;-)

Luisa

cinzia ha detto...

ciao Barbara, sono Cinzia, speravo di arrivare fino al sesto mese ad allattare esclusivamente al seno ma siamo arrivati al punto di mangiare alla notte ogni ora e mezza o al massimo due al che ho deciso di iniziare ad introdurre pappette col cucchiaino (visto che come ti dicevo di biberon neanche parlarne...)federico tra dieci giorni compie cinque mesi ed ho iniziato circa due settimane fa e ti diro' che gradisce molto, mi prende la mano e si infila tutto il cucchiaino in bocca... meno male perche' il rifiuto del biberon mi aveva un po' demoralizzata... i primi giorni davo solo mela o pera grattuggiata, poi ho provato a fare una pappetta col latte in polvere, farina di riso, un biscottino plasmon e mela o pera grattata e ne va pazzo... pero' alla notte continua a puppare minimo due o tre volte!! la pediatra mi ha detto di aspettare il quinto mese prima di introdurre i liofilizzati di carne.. per fortuna manca poco... tu hai qualche consiglio per riempire il pancino di questa piccola fogna?? grazie e un bacetto bavoso del mio chicco...

Barbara ha detto...

x Luisa: già, piace anche a me! ;-)
Vedrai che sarà facile! E se hai qualche dubbio non esitare a scrivermi! Un bacio alla tua piccola Gaia!!!

x Cinzia: ciao, se hai allattato il tuo piccolo fino ad ora, sei già un bel passo avanti! Le esigenze dei bimbi vanno rispettate... ma anche quelle dei genitori, soprattutto quando è la mamma ad alzarsi ogni due ore di notte! Con il seno di certo non può darti il cambio nessuno!!!
L'argomento è piuttosto delicato. Ti direi anche io aspetta il 6° mese compiuto per iniziare a svezzarlo, ma se le sue esigenze sono diverse... come dire di no ad un neonato che ha fame?!?! Non ci penso neanche!!!
Per fortuna gradisce queste prime pappe che gli prepari. Ti direi di dare una bella pappa di quelle prima di andare a letto (e sempre DOPO aver dato il seno), in modo da riempire il piccolo fagotto e sperare che dorma qualche ora in più! :-)
Tieni presente, per contro, che i bimbi piccoli hanno anche uno stomaco piccolo; è per questo che mangiano spesso, perché si riempiono presto... e altrettanto presto digeriscono. Quando sono piccoli non possiamo pretendere di riempirli oltre quello che possono "contenere"!
Neanche le mie due hanno mai preso il biberon. La prima, Gaia, ha cominciato a dormire la notte piuttosto presto, verso i 3-4 mesi dormiva già 10-12 ore (con grande preoccupazione della pediatra, secondo la quale andava svegliata); mentre la seconda ha smesso da poco di svegliarsi di notte per poppare. Fiore si svegliava di notte fino ai 7 mesi circa, poi gradatamente ha allentato. Ora ha 10 mesi ed io ho ricominciato a dormire solo da un due.
Cara Cinzia, se ha fame di notte, oltre alla pappa che gli darai la sera, non credo che ci sarà altra soluzione se non continuare a dare il seno... è vero che non è semplice alzarsi di notte, ma pensa a tutte quelle mamme che non hanno avuto la nostra fortuna... si alzano e devono preparare il biberon di notte (scalda l'acqua, prepara i misurini, se scotta aspetta... e intanto il pupo strilla...). Allattare al seno è la cosa più comoda. Se continua a svegliarsi di notte, prendilo e portalo con te nel letto; io ho allattato e allatto ancora da sdraiata, su un fianco, e spesso io e le piccole ci addormentavamo così...
Abbi ancora un po' di pazienza, e vedrai che si regolarizza anche la tua piccola fognetta (anche io le chiamo così) :-)
Un abbraccio Cinzia, sarò contenta se mi fai sapere come ve la cavate!

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara, ho una bimba di 6 mesi, Anna che ha iniziato lo svezzamento. Ho preparato l'omogeneizzato con la tua ricetta, grazie. Ti chiedo: oltre al petto di pollo e al petto di tacchino, che carne indicheresti a questa età?Trovo il petto di tacchino, come odore, intenso, è possibile? E poi: per l'arrossamento da pannolino conosci un rimedio naturale? Sto utilizzando la calendula, ma non abbiamo ancora risolto. Grazie e buon lavoro. Complimenti per il sito. Lucia Brusciano

Barbara ha detto...

Ciao Lucia, l'odore della carne che prendiamo dipende da tanti fattori... tipo di allevamento, cibo con cui sono state nutriti gli animali, ecc...
Per me potresti dare tranquillamente il coniglio e l'agnello (anche questo ha sapore e odore più forti). I bambini in genere sviluppano le loro preferenze nei mesi successivi, salvo casi particolari.
La mia grande fino ad un anno e mezzo ha mangiato di tutto, ma proprio di tutto; la seconda che ora ha 10 mesi è come la sorella... basta che vede il piatto pieno ed è tutta contenta, non guarda in faccia a nessuno... ci posso mettere dentro qualsiasi cosa... :-)
Per i pannolini un rimedio naturale garantito ci sarebbe... ma dovrei aprire un capitolo a partee, visto l'argomento :-)
... posso dirti che io ho usato per tutte e due le bambine i pannolini lavabili; sono di cotone naturale non sbiancato, e con quelli non ho mai avuto nessun tipo di arrossamento. Detto così sembra un gran lavoro, ma tieni presente che si lavano in lavatrice e portano via solo il tempo per stenderli e ritirarli dallo stendino. Il risparmio è enorme e, se vuoi li riusi per i fratelli più piccoli senza spendere altro, altrimenti li rivendi... Ne esistono di diversi tipi; insomma, potrei darti altre indicazioni e, se ti interessa, scrivimi pure in privato, sarò lieta di risponderti... e se riesco a convincerti... ci sarà un altra bimba che crescerà senza aver inquinato la nostra Terra!
Un abbraccio forte a tutti voi!

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara, sono la mamma di Gaia, ti avevo già lasciato un messaggio qualche settimana fa!
Oggi ho provato per la prima volta a preparare l'omo di carne (tacchino, per iniziare), ho usato il minipimer visto che la quantità era piccola e non mi pareva il caso di "scomodare" il frullatore grande, comunque è riuscito bene!
Un dubbio: mi sa che sono "scivolata" con l'acqua di cottura e l'omo è venuto troppo liquido; l'ho comunque porzionato e congelato, ma nell'eventualità mi ricapitasse mi conviene addensarlo con la farina di riso o lascio com'è e a posto?

Grazie mille!
Luisa

Barbara ha detto...

x Luisa: ciao, certo che mi ricordo! Come state?
Allora per l'omogeneizzato troppo liquido ricorda che anche le verdure addensano, quindi puoi aggiungere magari un po' di farina di riso in più e altri due cucchiai di verdure. Se invece preferisci puoi rimettere tutto sul fuoco e lasciare evaporare l'acqua durante la cottura.
Se hai già congelato sai che cosa puoi fare? Mettere meno brodo quando preparerai le pappe. Se per esempio di solito usi 180 ml di brodo in cui sciogliere poi l'omogeneizzato, usane 150 ml, ed ecco che hai compensato! Penso che sia la cosa più semplice.
Un bacio!

Anonimo ha detto...

non avevo mai sentito di persone che addirittura rivendono i pannolini lavabili già usati dai figli, bah ..... Michela

Barbara ha detto...

Michela, pensa a quante nostre mamme o nonne hanno messo da parte i pannolini che si usavano una volta!?!?! Oggi con la filosofia dell'"usa e getta" abbiamo tutti la puzza sotto al naso quando si parla di riciclo o di dare una seconda vita agli oggetti. Ci stiamo abituando, purtroppo, ad uno spreco esagerato. Come pensi che sono cresciuti i tuoi genitori o nonni? Prova a chiedere a loro... con i famosi ciripà, chiamati anche sorrisi, passandoseli da una generazione all'altra. Una volta lavati, tornano come nuovi. Ed oggi siamo fortunate a poterli lavare in lavatrice. Pensa che non esistevano neanche gli assorbenti usa e getta. Noi ci siamo cresciute, ma sono un'invenzione molto recente.
Se ti fai un giro su e-bay trovi i famosi pannolini di cotone, sia nuovi che usati. Altre mamme, come me, li mettono da parte senza rivenderli, magari per vederli fra 30 anni sui sederini dei loro nipoti. Se vuoi altre info scrivimi pure in privato, sarò lieta di toglierti altri dubbi!
Un abbraccio!

Anonimo ha detto...

Saggia Barbara!
Sono stata allevata con i ciripà, e ne sono contenta, credo fossero, almeno in parte, stati utilizzati prima per mio fratello, che ha 8 anni più di me;))
Non sapevo che ora si potesse anche rivenderli, ma la trovo comunque un'iniziativa molto sensata; anziché continuare ad affogarci nella plastica, meglio pensare alle generazioni future: che mondo troveranno???
Paola

Anonimo ha detto...

Grazie per i tuoi meravigliosi aiuti!
Volevo dirti che quando faccio il passato di verdure e la carne a vapore, la congelo nelle vaschetta del ghiaccio, ogni cubetto corrisponde ad un cucchiaio abbondante. Per me è molto pratico cosi. Forse potrebbe interessare a qualcuno...
Grazie ancora per le ricette! :)
Christina

Mariangela ha detto...

Ciao cara, sono la mamma di Greta, 8 mesi appena compiuti......vedo con estremo piacere che non sono l'unica extraterrestre ad avere la fissa del "naturale". Grazie per tutti i consigli sugli omogeneizzati e poi volevo farti una domanda: per quelli di frutta, una volta fatti vanno congelati o conservati semplicemente facendo il sottovuoto (invasando bollente e capovolgendo il vasetto)? Anche io sto per passare ai pannolini lavabili......ci credo molto e spero che tra lavoro, casa, etc non dovrò ricredermi!

Barbara ha detto...

Ciao Mariangela, la frutta l'ho sempre data fresca, cioè preparata sul momento, a parte qualche rara volta dove ho preferito conservarla in sottovuoto piuttosto che congelarla. Il tuo metodo va benissimo, invasare a caldo e capovolgere lasciando raffreddare.
Per i pannolini lavabili non aver paura, una mamma è abituata a fare tante cose in casa, e questa è solo una delle tante. Portano via solo il tempo di stenderli e ritirarli, al resto ci pensa la lavatrice. Fai una buona scorta, in modo che se un giorno dimentichi di lavarli, li hai sempre a disposizione. A me 20 bastavano, ma d'inverno che fanno più fatica ad asciugare ne ho dovuti prendere altri 6, e così non ho avuto più problemi. Sono sicura che riuscirai tranquillamente a gestirli! Se vuoi altri consigli scrivimi pure in privato, sarò contenta di aiutarti.
Un abbraccio a te e un bacino alla piccola Greta!

Barbara ha detto...

Dietro la sua autorizzazione, pubblico anche la mail di Valentina, particolarmente entusiasta dei suoi primi omogeneizzati fatti in casa:

Ciao!
Mi chiamo Valentina e sono una mamma a tempo pieno come te. Cerco sempre di fare tutto naturale visto che sono a casa e tempo organizzandomi ne ho :)
Stamattina mi è venuta voglia di fare gli omogeneizzati per la mia bimba ..mi sono messa su internet a cercare la ricetta per fare gli omogeneizzati fatti in casa e ho trovato il tuo blog. Lasciami dire che è veramente fatto bene e ci sono tanti consigli utilissimi.
Ho provato ad omogeneizzare la carne di pollo ...uno spettacolo.
Sono venuti degli omogeneizzati buonissimi e gustosi ..la mia piccola Chiara di 6 mesi e mezzo si è divorata un piatto intero di pappa. La soddisfazione più grande me l'ha data mio marito che ha detto che sono proprio brava :)

Volevo ringraziarti e sicuramente userò altre tue ricette
Ciao
Valentina

Anonimo ha detto...

ciao a tutte, sono enza , mamma di una bambina di sei mesi. anch'io preparo tutto in casa ma non gli omogenizzati di pollo o tacchino perchè quelli delle nostre macellerie e supermercati sono cresciuti a forza di ormoni e chissa' quali altre schifezze!!! preferisco il coniglio o l'agnello che riesco a trovare da persone fidate, ma queste non allevano polli o tacchini perchè quelli realmente biologici non li vuole nessuno , sono duri e puzzolenti!!!! quindi attenzione alle materie prime altrimenti tanta fatica è inutile!!!!!

Barbara ha detto...

Ciao Enza, quello che dici purtroppo è vero. Quando è possibile bisognerebbe scegliere carne da allevamenti bio. Io per esempio riesco a trovare solo le mucche, ma non il resto. Certo, ho il macellaio di fiducia, ma i conigli non sono i suoi... In ogni caso nei vasetti già pronti non si sa mai che cosa ci mettono... Tempo fa avevo sentito dello scandalo di una nota marca di omogeneizzati che macellava mucche di oltre 15 anni... e le mettevano nei vasetti scrivendo "vitello", che invece dovrebbe essere giovane.
Purtroppo come la giri la giri, bisogna stare attenti a dove si compra e a cosa si compra, nella speranza che crescendo, i nostri piccoli, vadano incontro a poche allergie ed intolleranze.
Buono svezzamento per la tua piccina, e tanti auguri a te! Grazie per il tuo contributo, torna a trovarmi!!!

cinzia ha detto...

ciao ho letto il tuo blog e lo trovo molto utile, io e mio marito già cuciniamo in modo più naturale possibile. siamo in attesa del primo bimbo e sono al 4 mese di gravidanza, un pò in anticipo sui tempi ma mi sto documentando.gli omogeneizzati li voglio assolutamente fare io, mi hanno anche regalato la macchinetta della chicco che proverò in questi gg per vedere se funziona, praticamente cuce al vapore e poi frulla.il vantaggio è che fa tutto lei in mezz'ora mentre tu fai altro.
spero di riuscire a organizzarmi al meglio, il tuo blog è molto utile e anche i vari commenti sono molto interessanti.
una domanda, tu parli di omogeneizzati alla frutta fatti con frutta fresca al momento, poi se vuoi la congeli o li conservi a bagno maria, ma per quello di mela o pera frulli e congeli giusto?mentre per susine (o se fai altri esempi di frutta da cuocere )invasi a caldo, ho capito bene? grazie mille cinzia

Barbara ha detto...

Ciao Cinzia, benvenuta nel blog. Si, l'attrezzo della chicco lo conosco ma non l'ho mai usato. Va bene se vuoi fare le pappe di volta in volta, perché contiene pochi alimenti. Se invece ti vuoi avvantaggiare, allora armati di pentolone e frullatore grande. Vedrai che al momento troverai tu il modo migliore per organizzarti. Io per la prima figlia preparavo in grandi quantità e congelavo, mentre per la seconda congelo solo gli omogeneizzati, e tutto il resto lo preparo giornalmente. La frutta, tutta la frutta, puoi conservarla come più ti piace. Se hai grandi quantità (se per esempio ti regalano due cassette di frutta bio) allora ti conviene prepararla e conservarla. Se poi la congeli o la metti sottovuoto il discorso non cambia. A congelare fai prima, mentre per i vasetti in sottovuoto il procedimento è un po' più lungo. Decidi tu di volta in volta. In linea di massima posso consigliarti di prendere frutta fresca e grattarla, schiacciarla, o cuocerla al momento, in modo da preservare tutte le proprietà. A me non è mai capitato di dover conservare la frutta, per esempio. L'ho sempre data di volta in volta...
Quindi, riepilogando, se congeli, o metti sottovuoto è praticamente uguale, sono semplicemente due metodi diversi di conservare gli alimenti.
Se hai altri dubbi scrivi pure, io nel frattempo, ti faccio tantissimi auguri per la tua gravidanza e ti mando un grande abbraccio!!!

Anonimo ha detto...

Posso mettere sotto vuoto gli omogeneizzati di carne???
Grazie Sara

Barbara ha detto...

Ciao Sara, certamente. Sia nel frigo che nel congelatore ti durano di più! A presto!

Manuela ha detto...

Ciao, ho trovato questo sito molto interessante, soprattutto perchè anche io faccio gli omogeneizzati a casa e ho trovato diversi spunti interessanti. Volevo dare un suggerimento, una volta che preparate gli omogeneizzati, potete anche metterli in barattolini di vetro (quelli che si usano per le conserve o quelli di omogeneizzati in commercio che uso una volta tanto) e poi li faccio bollire in una pentola per 45 minuti con l'acqua che li copre tutti (anche il coperchio). Così si fanno le conserve e potete mettere gli omogeneizzati nella vostra dispensa anzichè occupare tutto il freezer... ; ) Invece vorrei un consiglio, io compro la carne al supermercato biologico (c'è Naturasì dietro casa mia), ma non trovo il coniglio e non ho molta fiducia nei macellai. Dove lo comprate? Io faccio gli omo di manzo e cavallo e quelli di frutta. Ciao Manuela - mamma di Diana

Barbara ha detto...

Ciao Manuela! Avevo provato anche io a sterilizzare proprio i vasetti di omogeneizzati (una mia amica mi passava i barattolini che comprava) ma ho notato che entrava l'acqua perché i coperchi non tenevano... allora ho rinunciato. Si potrebbe tuttavia metterli nei barattoli appositi a chiudura stagna, allora sarebbero perfetti! Per la carne biologica è un problema, non sempre si trova, e quando la troviamo la scelta è limitata. Dove abito io c'è qualche allevatore, ma i conigli ancora non li ho trovati. In questo caso non ti nego che compriamo quello dal macellaio, anche se non è biologico. Facci sapere se trovi altri punti vendita per carni biologiche! Grazie mille per i tuoi consigli! A presto!!!

Anonimo ha detto...

Ciao a tutte!..il mio piccolo ha iniziato lo svezzamento a 6 mesi direttamente con pappe fatte esclusivamente da me..brodo vegetale, passato verdure e carne fresca...pollo tacchino coniglio vitello ecc..ne preparo un pò in modo che x tutta la settimana sto tranquilla..x la frutta uso la grattuggia...ma vorrei sapere da voi se la frutta frullata e congelata diventa nera...Grazie e un saluto tutte le super mamme!
Angela

Anonimo ha detto...

Grazie per i consigli che dai in questo blog, anche il mio bimbo ha mangiato l'omogenizzato fatto da me buonissimo e per giunta semplicissimo da fare!!!Grazie mille Nicoletta

Anonimo ha detto...

La crema di riso che troviamo in commercio è senza glutine, io per poterla fare in casa seguendo la tua ricetta devo comprare il riso senza glutine?grazie in anticipo Manuela

Barbara ha detto...

x Nicoletta: Queste si che sono soddisfazioni! Continua così! A presto!!!

x Manuela: il riso non contiene glutine, qualsiasi tipo di riso prenderai andrà benissimo! Buon lavoro anche a te!

Chiara ha detto...

Cara Barbara, ringrazio tantissimo il lavoro che comparti anche con noi... il mio piccolo Alessandro 5 mesi, inizia ora con lo svezzamento, e oggi provo a fare l'omogeneizzato di agnello.
Spero vada tutto bene!!!!
Di nuovo GRAZIE MILLE

Anonimo ha detto...

fantastico!!! Agata ha 4 mese e non mangia tanto latte(600 ml al giorno) secondo te è troppo presto per iniziare con la mela grattata? vorrei preparare un po di omo alla pesca, dato che ora è stagione, poi darglieli più avanti; come li preparo? cuocio la pesca e poi la frullo?
grazie!!!
Elena.

Barbara ha detto...

x Chiara: sono soddisfazioni vero?!?! Forza e coraggio mamma, vai avanti e sarete tutti contenti!!!

x Elena: ciao, per me 4 mesi sono un po' pochini... ma puoi comunque provare, l'importante è non forzare. A quell'età hanno ancora il riflesso a muovere la lingua in avanti come se ciucciassero, e potresti avere il risultato di vederti tutte le pappe sputate! :-)
Per le pesche, procedi come ho descritto la preparazione delle prugne, nel post sugli omogeneizzati. Buon lavoro ed in bocca al lupo!!!

Anonimo ha detto...

Agata cresce, e le prove col cucchiaino procedono bene.
Vorrei sapere se i vasetti degli omo si possono riutilizzare. ho preparato la purea di prugne e vorrei metterla nei vasetti degli omo, pellicola, tappo e poi a testa in giù.
userò anche vasetti bormioli piccoli, sono nuovi e il tappo è xfetto.
il probl è il tappo degli omo...
poi li tengo in dispensa o in frigo?
volevo congelare, ma dicono che la prugna una volta scongelata fa acqua.
consigli???
ELENA

Anonimo ha detto...

Che bello questo sito! Io devo comprare un cuocipappa per fare tutto in casa e avrei tanto bisogno di un consiglio su quale marca scegliere! Help! Sara

Barbara ha detto...

x Sara: ciao, io non ho usato nessun cuocipappa per lo svezzamento, quindi non saprei consigliarti una marca in particolare... credo che una cosa che si chiama cuocipappa vada bene di per sè... Se vuoi fare come me, compra una pentola per cuocere a vapore, e con un frullatore farati tutto il resto! Cos' spendi anche meno e cuoci molto di più. Da quello che ho visto, i cuoci pappa hanno una capienza molto ridotta... giusta per uno e due pasti. Se vuoi fare le scorte e conservarle, allora prendi una bella pentola grande! Ciao e auguri per lo svezzamento!

Anonimo ha detto...

ciao il mio bimbo ha 3 mesi e lapediatra mi ha detto di fargli assaggiare la frutta che bello aver trovato il tuo blog!veramente esauriente nn lo mollo più!!mary

Barbara ha detto...

x Mary: 3 mesi?!? Non sarà un po' presto? A quell'età hanno ancora il riflesso a sputare quello che non è liquido... è una difesa naturale per evitare l'intrusione di corpi estranei.
Di solito possono cominciare a mangiare verso i 5-6 mesi, proprio perché sono in grado di iniziare ad ingoiare.
Mi fa piacere che il mio blog ti piaccia, se hai dubbi sulle preparazioni scrivimi anche in privato, sarò sempre disponibile!
Un abbraccio e buon lavoro!!!

cinzia ha detto...

ciao sono cinzia,ti ho scritto a gennaio, ero in attesa di 4 mesi, ora sono mamma di Gaia Camilla e il 1 novembre fa 4 mesi :-)
il tuo blog è sempre molto interessante, volevo avere un parere sull'alimentazione dei bimbi senza utilizzare la carne, come la vedi?ora la mia gaia la allatto io e cresce bene,6.300 kg credo che inizierò lo svezzamento anche io superati i 6 mesi, se riesco mantenendo le poppate serali e del mattino, per ora sono solo ipotesi naturalmente, ma ho dubbi sulla carne, oltre a quello che si è detto che non c'è certezza di quello che si acquista come qualità, bio o vecchie mucche spacciate x vitelli, la carne è anche un pò tossica secondo diversi pareri.ho letto un tuo post dove una lettrice ti consigliava un libro vegano per i bimbi, mi potresti ridare il titolo? mi piacerebbe anche sapere cose ne pensi.
grazie mille cinzia

Barbara ha detto...

x Cinzia: Ciao, riesco a risponderti solo ora, scusami! Allora per lo svezzamento senza carno non sono preparata... anche se ne mangiamo poca, la carne è presente nella nostra alimentazione.
Il libro consigliato da una lettrice era questo: " Figli vegetariani" di Luciano Proietti.
Indubbiamente sapere da dove viene la carne è importante, ma la scelta di un'alimentazione priva di questa è personale. Io non saprei proprio come aiutarti, per non andare incontro a carenze di qualsiasi tipo.
A presto Cinzia, un bacino alla tua Gaia!

Anonimo ha detto...

ciao, sono Elena. ho provato anche io a fare l'omogeneizzato in casa ed ho cominciato con il vitello, però vorrei sapere quale parte dell'animale devo chiedere? Il coniglio quando lo cucino per noi lo metto a bagno nell' aceto, per la mia piccola Sara cosa devo fare? Grazie e a presto. Elena

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara! che sito fantastico! la mia stellina Camilla ha quasi 5 mesi, l'allattamento è esclusivamente al seno ma io mi sto movimentando per fare gli omo di carne, intanto faccio le prove ;) ho appena fatto bollire 1 zucchina e 1 carota , ho messo i pezzettini di pollo sulla griglietta in modo che si cucinino a vapore, pronti li ho messi nel bicchiere del frullatore e ho frullato. ho aggiunto un pochino di brodo mentre frullavo.poi ho messo nel pentolino per far addensare un pò, e ho assaggiato, è venuto denso ma hai presente quella sensazione quando mangi un caki? ecco mi sembrava un pò così... allora ho frullato anche le verdurine e le ho aggiunte... così va meglio.. forse perchè siamo abituati ai condimenti e solo il pollo mi sembrava un pò insipido? può essere? il procedimento è giusto? ci tengo molto nel fare tutto io, spesso faccio la pasta, marmellate....eccc.. ti ringrazio! attendo tua risp! un abbraccio Noemi

Barbara ha detto...

Ciao cara Noemi! Direi che stai iniziando alla grande! Brava!
In effetti le pappe dei bimbi sono un po' insipide per noi grandi che siamo abituati ad usare il sale. Finché puoi non aggiungerlo nei piatti della tua piccola, saranno proprio le pietanze genuine a dare il sapore, poi con l'aggiunta di parmigiano o altri formaggi grattugiati avranno ancora più sapore.
Il tuo procedimento è perfetto, continua così, e se mi darai notizie della tua piccola Camilla ne sarò felice!
Grazie e a presto cara, buon lavoro a voi grandi e un abbraccio alla tua bimba!

Anonimo ha detto...

Grazie Barbara! Lo farò senz'altro! Ps il passato ce lo siamo sbaffati io e il papà!!!! a prestissimo! baci Noemi

Anonimo ha detto...

Il tuo sito mi è stato di grande aiuto, infatti proprio ieri ho finito di fare i vasetti di pollo (biologico)per mia figlia che ha quasi 11 mesi. Vorrei chiedere,per quando tempo posso tenere congelato l'omogeneizzato di pesce fatto da me? e quello di carne?ed i legumi? la pediatra mi ha detto che posso dare al max 40 g di carne a pappa, qualcuno mi darebbe conferma oppure è troppa?

Anonimo ha detto...

ho dimenticato di firmarmi, sono Caterina

zazia ha detto...

ciao Barbara, sono Marzia ed ho un bimbo di 5 mesi. Ho appena iniziato a svezzarlo prima con la frutta ed ora sono passata alla crema di riso, ha detto il pediatra che tra qualche giorno posso iniziare a mescolare alla crema di riso anche mezzo vasetto di omogenizzato di carni bianche e quindi mi sarà utilissima questa ricetta grazie!!! ho un consiglio da chiederti: posso conservare il brodo nel freezer?? e se si per quanto tempo??? e poi hai mai provato a sigillare i vasettini di omogenizzato sottovuoto a bagnomaria??? scusami per questa valanga di domande ma fare la mamma è un esperienza nuova per me!!!

Barbara ha detto...

x Caterina: scusa se ci ho messo un po' a risponderti, la tua mail mi era sfuggita. Allora gli omogeneizzati li conservi tranquillamente fino a tre mesi, ma di sicuro una buona scorta di dura un mesetto circa, anche perché altrimenti avresti bisogno di un congelatore a parte!
Per la quantità di omogeneizzato segui tranquillamente la pediatra, tenendo conto che con le prime pappe è tutto "campato in aria", perché tanto va a finire che un po' le fanno cadere, un po' le lasciano, altre volte ne chiedono ancora... quindi non pesare tutto al grammo... imparerai ad andare "ad occhio"!
A presto!!

Barbara ha detto...

x Zazia: il pesce puoi tenerlo congelato fino a tre mesi, la carne un po' di più. Il brodo anche può essere congelato, sempre in 1 o due porzioni, così le scongeli a mano a mano che ti servono.
Ho provato a fare il sottovuoto con i barattoli Bormioli, che sono gli unici che tengono bene. Ma è difficile trovare i vasetti piccoli.
Per quanto riguarda le difficoltà ad essere mamme... beh, con due bimbe che ora hanno 2 e 4 anni... è ancora un'esperienza nuova! :-)
Non esiste un modello di mamma perfetto, una mamma cresce insieme ai loro bambini...
Un abbraccio!

Luis ha detto...

Ciao Barbara, il tuo blog a risolto i dubbi ke avevo x cominciare lo svezzamento de nostro figlio Mikael di 5 mesi (Miki x gli amici). Noi abbiamo cominciato una settimana fa x consiglio di nostra pediatra è xke Miki aveva molta fame e il latte di Lorena ( mia moglie) e il latte di formula non erano abbastanza. Io faccio il cuoco è quindi il mangiare x la nostra famiglia è un mio compiuto e me lo godo da dio; delle idee x omogeneizzati e pappe ne ho molte pero avevo dubbi di come preparare certi tipi di alimenti e sulla conservazione e anche come introdurle nella dieta di Miki, seguiro il tuo consiglio di fare assaggiare tutto un pò alla volta. Hai ragione è diverso in tutto il mondo, noi siamo dal Ecuador percio facciamo un svezzamento molto diverso, noi abbiamo cominciato solo con assagini di frutta ai 3 messi, cosi si è abituato ai sapori, tutto sotto consiglio delle nonne, andato benissimo, mangia tutto quello che se le presenta davanti. Se ho ancora dubbi ti scrivero ancora, è anche io sono convinto che i pannolini ke si lavano siano migliori, spero convincere mia moglie prima o poi. Grazie e faro un bel uso delle tue ricette. Luis
P.S.Scusa la ortografia non sono molto bravo a scrivere in italiano :0)

Barbara ha detto...

Ciao Luis! Che bello sapere che mi scrivi da così lontano! Hai ragione, le nonne la sanno lunga in fatto di svezzamento. Sono sicura che con le tue pappe il piccolo Miki crescerà benissimo! Se poi userete i pannolini lavabili, darete anche voi un bel contributo per l'ambiente. Se hai ancora bisogno scrivimi! Ah... il tuo italiano è migliore di molti miei concittadini... ;-)
Un abbraccio a tutti voi!

Luis ha detto...

Grazie mille, ma noi viviamo italia da piu di 5 anni, con le nonne facciamo tutto x internet. Ho una domanda. Mio figlio è intolerante al latte, le pappe li faccio senza formaggio, sai di qualche prodotto naturale sostitutivo o pensi che i formaggi di capra o altri puo andare bene. Grazie ancora per il tuo aiuto.

Barbara ha detto...

Eccomi Luis, allora se è intollerante al latte e derivati non puoi fare altrimenti che eliminarli dalla dieta. In tante preparazioni io usavo latte di riso o di soia, e nelle ricette che contengono latte puoi tranquillamente usare questi due.
Spesso le intolleranze vanno via da sole, e magari fra qualche tempo il vostro piccolo potrà mangiare formaggi a volontà!
In bocca al lupo! ;-)

busshin ha detto...

grazie grazie grazie!!!
proprio stamattina sul mio blog (http://busshinellearrive.blogspot.com)proponevo lo stesso argomento. Con mia figlia sono ancora ai primi passi, la frutta, e la mia pediatra mi sconsiglia di fare da me...ma io non cederò agli omogeneizzati e questo anche grazie ai consigli di mamme come te!

Anonimo ha detto...

Ciao, mio figlio ha 5 mesi e mezzo, è da circa 4 settimane che ho iniziato lo svezzamento. Gli omo di carne li ho preparati da subito io seguendo i tuoi preziosi consigli, mentre con la frutta, seguendo i consigli della pediatra, ho iniziato con quelli in commercio. ora ho provato a dargli la frutta fresca grattata, mela e banana, ma lui fa come pe rimettere perchè? che posso fare per provare smettere i vasetti?

Anonimo ha detto...

Sono Giusy, mamma di Emma che ora ha 8 mesi. Anche io preparo gli omogeneizzati in casa, ma seguo un procedimento diverso dal tuo: faccio il brodo ogni giorno, lascio cuocere le verdure per circa 1 ora; a metà cottura metto nel cestello del vapore la carne cruda tagliata a pezzettini. Quando tutto è cotto, omogenizzo le verdure poi aggiungo la carne e frullo ancora. Poi aggiungo altro brodo e i cereali. Praticamente congelo solo la carne, o il pesce, da crudi, e li utilizzo al massimo entro un mese.
Può andar bene questo procedimento? Ti chiedo poi per i cereali: la crema di riso la faccio frullando i chicchi di riso. Poi la farina la cuoccio 10 minuti nel brodo. I chicchi in quetso caso vanno sciacquati? Anche per il farro, l'orzo e il miglio, è indicata la tostatura, oppure si può procedere come per il riso? Se si volessero usare solo i chicchi,facendo cuocere circa 20 gr di chicchi in 200 ml di brodo non sono troppo pochi? Perchèp verrebbe tutto molto liquido, mentre con le farine precotte si forma una bella cremina.
Grazie per il tuo bellissimo sito!!!!!

Barbara ha detto...

x Busshin: grazie cara! Un abbraccio a tutti voi!

x Anonimo: Ciao, se non mangia gli omogeneizzati di frutta fresca forse si è abituato a quelli industriali ed è un po' restio a cambiarli... prova a bettere un biscotto in polvere nella frutta, oppure puoi aggiungerla gradatamente nello yogurt bianco... Buona fortuna!!!

x Giusy: Il tuo metodo va benissimo! Per i cereali ti consiglio di cuocerli prima, di frullarli e poi aggiungerli alle altre pappe, vedrai che le addensano lo stesso! Prova a cercare nel blog come faccio la crema di riso, e usa lo stesso metodo per gli altri cereali.
Grazie a te! e torna a trovarmi! Ciao!!!

Anonimo ha detto...

Ciaoooooo ke bello ke ho trovato questo stupendo sito!!! Io ho un piccolo tesoro di 4 mesi e abbiamo iniziato con la frutta...ma proprio nn mi va giù di andare avanti a vasettini. Da domani fruttina grattata x il mio amorino!!
E quando la pediatra mi darà l'ok cominceremo subito con gli omo fatti da me,grazie mille dei consigli!

Anonimo ha detto...

ciao, ecco un bellissimo sito sugli omogenizzati fatti in casa! Il mio bimbo ha iniziato lo svezzamento da poco, ha 6 mesi da pochi giorni, ma è molto restio a lasciare il mio seno per le pappe...dopo due o tre cucchiaiate, di qualsiasi cosa, si stufa! Non ho ancora comprato neanche un omogenizzato, per ora ho iniziato con il cuocere tutto a vapore con il cuocipappa, dalla carne alle verdure, ma non è che dimostri grande entusiasmo.. ma ora che ho trovato il tuo bellissimo sito..proverò a fare gli omogenizzati con il tuo metodo! Sperando che gli piacciano! E' un po' difficile il mio tesoro..;)Grazie di tutto Marzi

Barbara ha detto...

x Anonimo: vedrai che pian piano riuscirai a fargli mangiare un sacco di cose diverse!

x Marzi: ciao!All'inizio è normale che tornano al seno dopo due o tre cucchiai di pappa... assecondalo senza problemi, è solo una questione di abitudine. Vedrai che giorno dopo giorno mangerà sempre più pappe e meno latte... va così! Godetevi le poppate finche lo vorrete... a me hanno regalato tanti bellissimi ricordi!!! In bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

Ma che bello aver trovato questo sito,la settimana scorsa ho fatto gli omo di pollo e stasera di vitello al mio piccolo principe Alessio di 6 mesi,sono molto soddisfatta e lo è anche lui quando mangia ;-) grazieeeee
Stefania

Anonimo ha detto...

Ciao, mi chiamo Rosita e sono mamma di 2 bimbi: uno di 2 anni e mezzo, l'altro di sei mesi. Lorenzo, il maggiore mangia tutto (pesce a parte, non gli è mai piaciuto) abituato fin dallo svezzamento a pranzare con omogeneizzati fatti esclusivamente in casa. Solo quelli al cioccolato ho dovuto comprare in quanto nessuno ha saputo consigliarmi la preparazione casalinga... tu pensi che i budini fatti in casa vadano bene come omogeneizzati a merenda?
Leggo che tu cuoci la carne e la congeli io, anche del primo figlio, ho sempre preparato la giusta quantità di carne (lavata e asciugata) con le varie verdure crude, lavate e tagliate anch'esse a pezzetti, divise in vari sacchetti freezer con la dicitura del contenuto, da usare all'occorrenza. La carne o pesce da utilizzare è di circa 35, max 40 gr, al dì. Basta tirare fuori dal congelatore il sacchetto, metterlo direttamente nell'omogeneizzatore (che scongela e cuoce a vapore) dopodichè lo frullo con l'acqua di cottura, aggiungendo olio evo e parmigiano. Comunque hai ragione tu, al di la del risparmio economico, nutrire i propri pargoli con cibo decisamente + sano e senza additivi, NON HA PREZZO! :-)

Barbara ha detto...

x Stefania: felice di leggerti cara: Benvenuta!

x Anonimo: mi lascia un po' perplessa l'introduzione del cioccolato a questa età... in ogni modo il budino è un'ottima merenda per quello più grande, mentre per il piccolo opterei per la frutta, senza zuccheri aggiunti...
Hai ragione, preparare le pappe in casa... ha tutto un'altro gusto! ;-)

Anonimo ha detto...

complimenti! si vede che alla tua bambina piace quello che le prepari :) grazie per i consigli. l'unica cosa che non mi piace tantissimo è l'utilizzo dei bicchierini in plastica, anche se in effetti si possono riutilizzare una volta svuotati. in ogni caso proverò a usare quelli di vetro perchè li trovo più sicuri della plastica ( dal punto di vista della non tossicità etc) se i miei ricordi non sono errati, mio nonno li ha sempre messi in frigo e non si sono mai rotti. grazie ancora! ps sarebbe fantastico se facessi anche un tutorial su youtube!!! lo guarderei sicuramente

Anonimo ha detto...

Ciao sono serena...trovo davvero interessante il tuo blog. Domani comincio a farli pure io ... Anche se avevo cominciato comprando in un negozio bio gli omogeneizzati ma... Preferirei farli io! Volevo chiedesti se x conservarli nel congelatore posso utilizzare i vasetti dei omogeneizzati che ha mangiato in questo periodo prima di cominciare questa stupenda esperienza? Ti ringrazio tanto buona serata.

Barbara ha detto...

x Anonimo1: fai una prova con quelli di vetro, anche a me dispiaceva usare la plastica, ma il vetro si spaccava sempre...

x Serena: Ciao, puoi utilizzare tranquillamente quei vasetti, come dicevo prima, a me si spaccavano, e dovevo buttare tutto... prova, e se non si rompono sono molto meglio della plastica!

Serena ha detto...

Ciao omogeneizzati fatti! Ci vuole un po' di tempo xro' ne vale sicuramente la pena. Volevo chiederti ancora una cortesia ... Con mezzo pollo sono riuscita a fare 10 vasetti forse l' ho lasciato troppo denso? Era mezzo pollo preso in cascina forse sono un po' piu' piccoli... Speriamo li mangi ! Grazie ancora un saluto serena

monica ha detto...

Ciao secondo te se preparo gli omogenizzati li metto nei vasetti e gli di un bollo come si fanno le conserve? Ci ho provato ma non so se possono far male a .mio figlio di 7 mesi. Fino al terzo giorno erano ancora profumate... Mi vedo costretta a trovare una soluzione perchè non ho più spazio nel freezerr per tutte le verdure estive che ho conservato... Aspetto un tuo consiglio... Monica :)

MammaChicca ha detto...

Ciao Barbara, volevo sapere perché le prugne vanno cotte: solo per togliere la buccia più semplicemente o per altri motivi? Non si possono semplicemente frullare a crudo? Idem le pesche? Ciao e grazie per i tuoi consigli e istruzioni!

Sara ha detto...

Ciao Barbara, io ho notato che quando scongelo gli omogeneizzati diventano molto grumosi soprattutto quelli di verdura, sai dirmi perchè?

Grazie mille, ciao

Sara

Barbara ha detto...

x Serena: ciao, non preoccuparti della quantità, a volte dipende da quanto brodo aggiungi per frullare, se li hai fatti più concentrati va bene lo stesso. Vedrai che li mangerà di sicuro! Un abbraccio!

x Monica: Lo spazio nel congelatore è sempre poco quando si ha a che fare con gli omogeneizzati... però ti consiglio di non preparare tantissime porzioni, in quanto è meglio seguire la stagionalità dei prodotti. Preparane un po' meno e offri sempre un'ampia scelta. Io avevo provato anche a bollirle per fare il sottovuoto, ma forse ho usato dei barattoli sbagliati ed il risultato non è stato soddisfacente... fai un tentativo con 2-3 barattolini e prova a conservarli per qualche settimana... In bocca al lupo!!!

x Mammachicca: alcuni tipi di frutta risultano più difficili da frullare per la loro consistenza, ecco perché preferisco bollirli prima, per renderli più morbidi. Se hai della frutta molto matura e riesci a frullarla... va benissimo!!!

X Sara: sinceramente è la prima volta che lo sento... forse li frulli poco prima di congelarli? Mi sembra strano... fammi sapere se frullandoli più a lungo o con poco brodo in più ottieni lo stesso risultato! A presto!

Anonimo ha detto...

ciao sono una neo mamma,ho un bambino di 6 mesi prossimo allo svezzamento, volevo chiederti ma per la carne e meglio il biologico? grazie chanell

Anonimo ha detto...

Sono una ragazza di vent'anni, e pur non avendo ancora assaporato la gioia di diventare mamma mi sono imbattuta in questo articolo! Per caso.. E devo dire che mi è piaciuto molto! Utilissimo, e sanissimo!
Me ne ricorderò quando sarò mamma!
Complimenti per il blog!
baci, Fabry

Monia ha detto...

Ciao! Avevo scoperto questo post già con il primo bimbo, e ovviamente anche con la sorella gli omogeneizzati li facciamo in casa!!
Voglio ringraziarti perchè spesso, specialmente con il primo bimbo, si ha paura a fare cose diverse dai "dettami commerciali" dello svezzamento.
E anche volendo, non si sa come fare.
Trovare indicazioni chiare come le tue, penso sia utilissimo!! :))

Barbara ha detto...

x Chanell: beh, se sai da dove viene la carne è meglio... non solo per i bambini!!! In bocca al lupo!

x Fabry: sono contenta di conoscerti! Spero che avrai il piacere di diventare mamma quando sarà il momento... che seei ancora giovane! Un abbraccio forte!

x Monia: che bella testimonianza hai lasciato! Un bacione a tutte voi!!!

Anonimo ha detto...

ciao, bellissimo questo blog! volevo chiedere, secondo te sarebbe una cosa buona fare i sottovuoti con gli omo fatti in casa, invece che congelarli (la mia pediatra è contraria al congelamento)? Mi spiego, bollire dei barattoli, magari quelli degli omo che si comprano, e metterci la pappa preparata da noi bella calda, sia passato di verdure che frullati di carne, chiudere bene le capsule e bollire per un quarto d'ora. Te lo dico perchè io lo faccio abitualmente con i sughi, visto che lavoro quando cucino ne faccio in più e il resto lo metto sottovuoto. Ma ho dei dubbi se la conservazione è sicura per il bambino, cosa ne pensi? ciao Serena

Barbara ha detto...

Ciao Serena, certo che puoi farlo! Ti sconsiglio di riusare i barattolini degli omo che vendono, perché i tappi non sono ermetici una volta aperto. Io mi sono trovata bene con i barattoli piccoli della Bormioli... fai una prova e valuta! Un abbraccio e buon lavoro!

Anonimo ha detto...

Ciao ho trovato il tuo blog, che trovo molto interessante perchè la mia bimba a 5 mesi e mezzo inizierà lo svezzamento, la pediatra mi ha detto di iniziare prima con i liofilizzati e dopo con la carne fresca perchè l'organismo del bambino si deve abituare...sicome non sono d'accordo e avrei voluto incominciare subito con i prodotti freschi omogeneizzati da me stavo cercando qualche esperienza sul web....quindi tu hai iniziato subito con il fresco?a quanti mesi?
Grazie ciao Vale

Barbara ha detto...

Ciao Vale, io ho iniziato direttamente con la carne fresca omogeneizzandola a casa. Le mie due bimbe hanno iniziato lo svezzamento dal settimo mese (ho avuto la fortuna di poterle allattare per un lungo periodo). Non so dirti se a 5 mesi e mezzo ci vogliono necessariamente i liofilizzati, ma posso darti un consiglio: comincia con la carne fresca, quella più tenera, omogeneizzandola con un po' più di brodo vegetale, e prova a dargliela. Sarà lui a farti capire se è pronto o meno... tentar non nuoce... e non rischi niente. Auguri e buon lavoro!!!

Tania DeA ha detto...

Ciao Barbara,
come stai ?
Le tue ricette sono fantastiche, le proverò.
Ciao da Tania

Barbara ha detto...

Ciao Tania, che piacere rileggerti! Un abbraccio forte!!

Anonimo ha detto...

davvero bello questo blog,io ho una bimba di sei mesi ke sta iniziando ora lo svezzamento,perchè per fortuna la allatto ancora! grazie per i buoni consigli li seguiremo con piacere....Roberta

Barbara ha detto...

Ciao Roberta, buon lavoro per il futuro! Vi abbraccio!!!

massimiliano ha detto...

grande idea i bicchierini da caffé. stavo giusto uscendo dall'ufficio per andare a comprare qualcosa per congelare i preparati... ma non sapevo cosa.

Barbara ha detto...

Bene Massimiliano! Chiudili con un po' di carta stagnola ed avrai delle monoporzioni sempre pronte!!! Auguri!!!

Anonimo ha detto...

Ciao!!!
Sono Loredana, mamma di Giacomo 5 anni e mezzo e Roberto 6 anni e mezzo.
Abbiamo iniziato da un mese lo svezzamento e sto anch'io preparando gli omogeneizzati.
Per il momento , essendo a casa in maternità glieli sto preparando a giorni alterni, ma tra qualche mese mi dovro' organizzare e congelarli.
Mi chiedevo per quanto tempo possono essere congelati? Non perdono il loro potere nutritivo con il congelamento?
Grazie per i tuoi consigli, utilissimi!!
Lory

Barbara ha detto...

Ciao Loredana, ti accorgerai presto che anche se ne prepari una grande quantità, andranno via in circa un mese, al massimo un mese e mezzo. In ogni caso puoi regolarti con il foglio delle istruzioni del tuo frigorifero. In genere trovi le tabelle dei periodi massimi di congelamento per ogni tipo di alimento.
In bocca al lupo!!! Un abbraccio a tutti voi.

Anonimo ha detto...

ciao! fantastico il tuo blog, ho iniziato a fare quasi tutto in casa per mia figlia Viola che ora ha 6 mesi e mezza, a secondo la tua spiegazione, devo dire che lavorando al 100 % ogni tanto rincorro anche a omogenizzati ma solo quando veramente non ho tempo e niente congelato. Volevo chiederti, sto pensando visto che con i quantitativi ogni tanto litigo cioè ne faccio troppo, posso congelare tutto già mischiato, cioè la pappa pronta praticemte? questo non l'hai mai fatto? poi litigo anche con la densità ogni tanto mi diventa troppo liquido allora aggiungo la crema di riso in polvere per addensarla! Complimenti ancora fammi sapere un abbraccio Monica e Viola da Como

Barbara ha detto...

Ciao Monica, benvenuta anche a te nel mondo delle pappe fatte in casa! Io ho provato a congelare le pappe già pronte, ma la mia impressione non è stata proprio positiva... con l'aggiunta delle verdure il sapore cambia quando le scongeli, inoltre se hai messo anche la patata squagliata ti sconsiglio vivamente di congelarla!!! A me è sembrato più pratico così, anche perché a cuocere mezza zucchina o una carota non ci vuole niente, e puoi mettere nel piatto qualcosa di "fresco" appena cucinato.
Anche io a volte ho usato la crema di riso per addensare... continua così che vai bene!!! Un abbraccio e a presto!!!

Simona ha detto...

Ciao...sono Simona...mamma di Daniele 4 mesi e mezzo...ho appena scoperto il tuo blog e lo trovo molto interessante...soprattutto questa sezione sullo svezzamento...io allatto esclusivamente al seno e intendo farlo sino a 6 mesi compiuti quando inizieremo ad introdurre altri cibi...e qui mi prende il panico...non vorrei dare nulla di confezionato al mio bimbo...posso farti qualche domanda...i liofilizzati si devono dare per forza???e poi...oltre al congelamento c'è un modo per conservare gli omo?io dovrei andare via dopo qualche giorno dall'inizio dello svezzamento e vorrei evitare di dargli omo confezionati o simili...grazie mille in anticipo...

Barbara ha detto...

Ciao Simona, benvenuta anche a te.I liofilizzati non devono essere dati per forza, io con Gaia li ho usati perché me lo avevano detto, ma con l'esperienza acquisita, con Fiore due anni dopo non li ho neanche comprati. Se inizi lo svezzamento dopo i 6 mesi per me sono superflui...
Per la conservazione puoicongelarli come ho spiegato, oppure metterli nei vasetti e sterilizzarli.
Se hai dubbi scrivimi tranquillamente, sai dove trovarmi! A presto e buon lavoro!!

Simona ha detto...

ciao...grazie della risposta...mi spiegheresti il procedimento di sterilizzazione che fai per gli omo?cioè steilizzi i vasetti e poi metti dentro gli omo?in questo caso posso metterli nell'armadio invece che tenerli nel congelatore e portarmeli via all'occorrenza?grazie...

Barbara ha detto...

Ciao Simona, puoi riempire i barattoli fino ad 1 centimetro dal bordo.
Chiudi il coperchio e metti i barattoli in una pentola coprendoli di acqua fredda, due o 3 dita sopra l'altezza dei barattoli. Metti la pentola sul fuoco e calcola 20 minuti da quando bolle l'acqua; poi spenghi e li lascii freddare nella stessa pentola.
Quando l'acqua è fredda controlla che tutti i barattoli abbiano fatto il sottovuoto (il coperchio non deve fare "clic" al centro). facendo così puoi conservare i barattoli nella credenza, senza congelarli. E vooviamente li puoi portare dove vuoi! Ciao!!!

Simona ha detto...

grazie mille...sei stat preziosa...ti faccio un'altra domanda...quanto tempo durano con questo metodo?

Barbara ha detto...

Con questo metodo durano più di qualche mese, ma ti consiglio di fare una scorta "mensile" di queste pappe, perché crescendo vedrai che cambieranno ingredienti e consistenze... Ciao!

Anonimo ha detto...

katia ha detto.....grazie per questo blob i miei figli hanno sempre gradito le pappe preparate da me gli omogenizzati comprati non l'accetavono ero disperata perche' vomitavano invece ho cominciato a prepararli da me e vi posso assicurare che gli piaceva da matti .Adesso sono nonna e andando su questo blob io mi sono munita di vasettini di vetro e con il frullatore preparo mela, pera,carne bianche pollo,coniglio,ecc,verdure,metto nei vasettini e a bollire e vi posso assicurare che sono molto graditi

Barbara ha detto...

Ciao Katia, grazie per la tua testimonianza così preziosa! Auguri per tutto!!!

Anonimo ha detto...

ciao, oggi ho provato a fare un omogeneizzato di pollo!!! venuto bene,secondo le istruzioni postate qui :) mi sono uscite 3 porzioni...una già usata, l altra x domani messa nel frigo. La terza la devo congelare o la posso usare dopodomani??? grazie
Dany

Barbara ha detto...

Ciao Dany, ottimo lavoro. Si, puoi utulizzarla dopodomani. Il mio consiglio è di non lasciare le porzioni in frigo per più di tre giorni.
Ciao!!!

Anonimo ha detto...

grazie!!! era la prima prova, ora , visto che la mia bimba ha gradito tantissimo, mi cimenterò con altri tipi di carne e la congelerò!!!
Io utilizzo una pentola in ceramica x la cottura a vapore, con sopra 2 cestelli ( quella dei punti del mulino bianco di qualche anno fa...),mai usata fino ad ora ... ma va che è uno spettacolo!
Ci sono dei tempi di cottura ottimali x la cottura a vapore in base al tipo di carne? Dany

Barbara ha detto...

Ciao Daniela, ottimo lavoro! Per la cottura dovrai regolarti in base alla grandezza dei pezzi di carne. Per ridurre i tempi ti consiglio di fare dei piccoli bocconcini. Sarai avvantaggiata anche nel frullarli! Ciao!

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara sono Mara, io ho iniziato con lo svezzamento già da un mese, oggi Lorenzo ha 5 mesi e mezzo. Fino ad ora ho fatto il passato di verdura (2 carote, 2 zucchine, 2 patate) e congelato nei vasetti della Avent quelli che vendono per la conservazione del latte materno a parte ho cotto la carne a vapore (coniglio, agnello e tacchino) per poi frullarla con un pò di acqua di cottura e congelarla già in porzioni di 50 gr. Non ho letto tutti i post dove forse c'è già la risposta alla mia domanda, ma volendo posso anche già congelare insieme le porzioni di passato di verdura unito alla carne? E poi ogni volta che scongelo la carne ha sempre un odore forte (per me quasi sgradevole) è normale?!
Dimenticavo, complimenti per aver creato questo blog.

Barbara ha detto...

Ciao Mara, certo che puoi unire il passato di verdure alla carne, ma ti sconsiglio di mettere le patate, che se congelate non sono più buone... Per l'odore della carne non saprei... quella che scongelavo io aveva un buon odore...
Auguri a te e al tuo piccolo Lorenzo!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara, anche io sono alle prese con la preparazione delle prime pappine per la mia adorata Emma. Per il momento solo brodo vegetale con semolino, un cucchiaio di parmigiano e un pò di olio evo; ma proprio domani, per la prima volta, mi cimenterò nella cottura dell'omogeneizzato da aggiungere al suddetto pasto. Ovviamente lo farò seguendo i tuoi presziosissimi consigli, e poi ti informerò sul risultato e le reazioni del mio cucciolo. Leggendo il blog ho visto parlare molte mamme di crema di riso più che di semolino. Qual'è a tuo avviso la differenza e perchè preferire una all'altro? Un'ultima cosa: quando passare da un pasto a due al giorno? Emma ha 7 mesi e da circa un mese mangia la sua pappina solo a pranzo mentre per il resto allattamento al seno.
GRANDE BLOG...saluti, Sonia!!

Anonimo ha detto...

Ciao barbara, che bello ho appena trovato il tuo sito...ho un bimbo di 5 mesi 1/2 ed ero già preoccupata x le pappe da preparare in casa, non sono bravissima a cucinare, ma non voglio dare al mio bimbo quelle schifezze che si vendono, mi sembra tutto molto facile e soprattutto molto nutriente come spieghi tu in qst sito...ci provo e poi ti so dire...GRAZIE MILLE!!! sonia

Barbara ha detto...

x Sonia(mamma di Emma): Felice di esserti utile! Allora la grande differenza fra il riso e il semolino è che il semolino viene dal grano, quindi in genere viene inserito più tardi per via delle eventuali intolleranze al glutine. Ecco perché cominciano tutti con il riso... Per la questione del numero dei pasti ti consiglierei di seguire i consigli del pediatra, oltre ai ritmi della tua bimba. Io ho cominciato ad aggiungere il secondo pasto la sera, ma sempre dopo la loro poppata... fino a quando non l'hanno più voluta... :-(
In ogni caso allatta finchè puoi!!! Un abbraccio!!!

Barbara ha detto...

x Sonia (mamma del bimbo di 5 mesi e mezzo): vedrai che ti troverai benissimo con le pappe preparate in casa!!! A presto!!!

Anonimo ha detto...

Cara Barbara, ho fatto gli omogeneizzati secondo il tuo procedimento e non puoi capire la soddisfazione che ho provato, e nel prepararli con poca fatica e nel sapere realmente cosa ingerisce mia figlia. Il tutto è stato reso più comodo e sbrigativo grazie all'utilizzo del bimby,(praticamente inutilizzato in precedenza) che cuoce al vapore e frulla. Ho iniziato col coniglio acquistato da allevatori di fiducia, e dietro diretto suggerimento del pediatra, mentre in settimana andrò a prendere il pollo. La gioia sale poi alle stelle quando la mia piccola signorina dimostra di gradire il tutto, spazzolandosi il piatto e leccandosi i baffi, nel vero senso della parola. A questo punto che dirti? ...:grazie di cuore perchè proprio GRAZIE al tuo blog, noi mamme possiamo fare scelte più salubri, semplici e sensate per i nostri bimbi. Aspetto a questo punto di provare altre tue nuove golose ricette. A presto, e tanti saluti di cuore, Sonia (mamma di Emma di 7 mesi)!!

Barbara ha detto...

Ciao Sonia! Che piacere leggere la tua lettera! Sono proprio contenta! Ti faccio tantissimi auguri per tutto, e se hai dubbi... sai dove trovarmi!!! Un abbraccio a tutti voi, e grazie per avermi scritto!!!

Anonimo ha detto...

ciao, veramente tutto interessante...
ho bisogno del tuo aiuto... il mio bimbo ha 11 mesi e già da qundo ne aveva 6 ho cominciato a prepargli gli omo fatti in casa, adesso ho cominciato con il pesce,ho acquistato il merluzzo ma non so se il mio metodo è esatto: metto in pentola a bollire il merluzzo e la patata con un pizzico di sale...e poi omogeneizzo tutto quanto... maria

Barbara ha detto...

Ciao Maria, non ci vedo niente di male nel tuo metodo... potresti alternare se ti va diversi ortaggi al posto della patata, per rendere le pappe diverse... A presto!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara, grazie per la tua celerità, per ortaggi diversi al posto della patata, cosa mi consigli con il pesce? ho un altro consiglio da chiederti ho cominciato a dare l'uovo, ma è vero che ai bimbi si devono dare solo ed esclusivamente uova fresche? l'uovo che io ho dato è quello acquistato in confezione al supermercato. grazie ancora ciao maria

Barbara ha detto...

Ciao Maria, al posto della patata potresti utilizzare carote o zucchine sempre omogeneizzate. Per quanto riguarda l'uovo non è vero che deve necessariamente essere preso dal contadino, soprattutto se non lo conosci. La grande distribuzione in questo caso ci assicura alcuni controlli che non sempre vengono rispettati dal piccolo allevatore privato. Prendi tranquillamente le uova del supermercato, magari scegliendo quelle da galline allevate a terra e a codice 0. Ciao!

Anonimo ha detto...

ciao Barbara grazie per i consigli. un abbraccio Maria

Anonimo ha detto...

da una cuoca felice tanti consigli per una mamma felice!!!grazie tante. non so se hai già risposto alla mia domanda:ma la carne posso cucinarla e poi frullarla con le verdure oppure e meglio cucinarla separatamente. grazie in anticipo. un saluto da daniela

Barbara ha detto...

Ciao Daniela, i tempi di cottura della carne e delle verdure sono differenti. Ti consiglio quindi di cucinarle separatamente. Un abbraccio!

maurohelga ha detto...

io ho trovato il tuo sito tra le prime proposte di google. i tuoi consigli sono molto utili.
allora ti posso dire
brava brava, e grazie!

Barbara ha detto...

x Maurohelga: che dire... grazie!!! :o)

Anonimo ha detto...

SCUSA, MA SE LI PREPARI UNA VOLTA AL MESE, COME LI CONSERVI???
FRUTTA
CARNE
PESCE
VERDURA

Barbara ha detto...

x anonimo: Se finisci di leggere i post ci puoi arrivare...

barbara ha detto...

ciao, blog utilissimo! cercavo un modo per conservare gli omogeneizzati fatti in casa fuori dal frizer (non ho più posto!) e penso di aver capito. unico dubbio: si può mettere sottovuoto con il procedimento della frutta anche la carne? quindi carne e acqua di cottura, in vasetto a 1 cm dal bordo, poi bollire (con o senza verdure). grazie mille, tra poco sarò una mamma che lavora e questo procedimento mi sarà molto utile per preparare in casa alimenti per la mia piccola senza dover prepaprare giorno giorno!!
ciao Barbara

Barbara ha detto...

Ciao Barbara, e benvenuta anche a te!
Si puoi provare a fare il sottovuoto. La cosa importante è verificare sempre la qualità di ogni vasetto al momento dell'apertura. A me è capitato a volte che sia entrata dell'aria all'interno, ed ho dovuto buttare tutto... Ciao!

james smith ha detto...

your blog was too good. i really appreciate with your blog.Thanks for sharing.


sottovuoto economico

Anonimo ha detto...

ciao... inizio a cimentarmi anche io nella preparazione degli omogeneizzati fatti in casa e volevo farti una domanda: come addolcisci magari qualche pappina dal sapore un pò acre? la pediatra me lo ha vietato fino ad un anno di vita e mi chiedevo se ci fosse un'alternativa... grazie nelly

Barbara ha detto...

Ciao Nelly, non capisco cosa intendi per pappina acre... forse intendi qualche passato di frutta... in questo caso basta scegliere frutta matura, che è già dolce di suo... così non ci sarà bisogno di aggiungere zuccheri di nessun tipo.
Quelche volta ho invece avuto necessità di addolcire lo yogurt che facevo in casa. In quel caso usavo miele, o zucchero grezzo di canna...

Anna ha detto...

Ciao Barbara e grazie per i consigli, ho letto tutto il post dall'inizio alla fine!!! La mia bimba si chiama Melissa ed ha 5 mesi e mezzo, ho iniziato a svezzarla proprio oggi perchè purtroppo da una decina di giorni non ho più latte :( a pranzo le ho dato la prima pappina, un passato di carota, zucchina e patata con 50gr di carne di tacchino frullata dentro, olio evo e parmiggiano, come indicato dal suo pediatra.. ora leggendo i vari post mi sembra un po esagerato quello che le ho dato io, secondo te?? Lei d'altro canto ha mangiato solo qualche cucchiaiata ingoiando, poi ha iniziato a sputare e poi anche a piangere! Finora le davo solo mela o pera frullata e un paio di biscotti dentro al latte per colazione. Mi puoi dare un consiglio specifico?? Ti ringrazio molto e ancora complimenti!

Anonimo ha detto...

Ciao! Che bel blog super complimenti! Ti volevo chiedere... La mia piccola ha un anno e vorrei recuperare l'errore fatto di darle omogeneizzati industriali, e ti chiedo lei mangia la pasta con l' omo posso continuare così? Visto che il primo + secondo fatica a mangiarlo? E per l omo di carne quali sono le razioni? Grazie mille

Anonimo ha detto...

Ciao ,
sono Ileana la mamma di Giada una fantastica bimbetta di 7 mesi e mezzo... vorrei prepararle gli omogeneizzati in casa ed ecco come ho scoperto il tuo blog e avrei un paio di domande:
1) ho letto che per quanto riguarda le susine tu consigli di bollirle come mai? non si possono dare crude?, io oggi le ho grattatuggiato una susina senza buccia ma non cotta....ho fatto male?
2) sta sera vorrei preparare quelli di pollo e di manzo.... quali parti consigli? e se non ho letto male tu non aggiungi nulla tranne la carne cotta al vapore o bollita e la relativa acqua di cottura, niente sapori come la cipolla la carota o il sedfano?
3) il brodo vegetale come lo prepari?
4) le pappe preparate quanto possono stare nel congelatore?
spero di ricevere presto una tua risposta per procedere.


ps: ieri le ho preparato quello di merluzzo; ho bollito un trancio con mezza carota e una fetta di cipolla, una volta cotto bene ,l'ho tutto spellato e spinato... controllandolo più e più volte mentre lo smaciullavo con la forchettina insieme alla cipolla e alla carota, poi ho filtrato l'acqua di cottura. ho messo il solido nel frullatore e aggiunto un pò dell acqua filtrata. un goccio di olio extravergine fatto da una amica e la mia piccolina ne ha divorato un vasetto che avevo mischiato con un pò di pastina...ha gradito moltissimo la cena.. gli altri 2 vasetti li ho surgelati x la prossima volta.

ciao e buona giornata
Ileana

Anonimo ha detto...

Grazie di questo post, è tutto molto interessante ed io ho cominciato a fare gli omogeneizzati al mio piccolo anche grazie a te!
Mi chiamo Linda, ed ho comunque dei dubbi su come alternare i cibi.
Insomma il mio piccolo Leonardo mangia ormai quasi tutto, ma non so come alternare le pappe (carne, pesce, riso, pasta...)
Consigli?

Grazie mille in anticipo,
Linda

Barbara ha detto...

@ Anna: Ciao Anna, per le quantità non badare tanto ai grammi... Ogni bambino ha dei bisogni specifici, e sono loro a farci capire quando sono sazi. Se stai dando le prime pappe tieni presente che è una grande novità, quindi finchè mangia tranquillamente vai avanti, ma appena si stanca ed inizia a piangere smetti subito! Il passaggio alle pappe è molto graduale!
Vedrai che piano piano mangerà sempre qualche cucchiaino in più!
Un grande abbraccio Anna!

Barbara ha detto...

@ Anonimo1: per le quantità puoi regolarti con quello che ho scritto sulla preparazione degli omogeneizzati di carne, in linea di massima. Per dargli le pappe preparate da te, basta sostituirle a quelli industriali gradatamente, per abituarlo al sapore diverso...
Buon lavoro!!!

Barbara ha detto...

@ Ileana: Ciao e benvenuta. Per le prugne consigliavo di bollirle perché erano una grande quantità in quel caso... Se ne prendi un paio morbide certo che puoi darle grattugiate!
Per il pollo ed il manzo, io non avevo preferenze... quello che capitava prendevo, anche per variare. Puoi anche aggiungere carota e picolla nell'acqua di cottura.
Per il brodo vegetale ho messo la ricetta. La trovi sul blog cercando "brodo vegetale".
Le preparazioni in freezer possono stare 3-4 mesi, ma a me non duravano più di un mese... :-)
Il merluzzo preparato così... ci credo che l'ha divorato!!!
Buon divertimento con le pappe, ed un bacino alla piccola!

Barbara ha detto...

@ Linda: Ciao, per l'alternanza dei cibi puoi seguire la piramide alimentare... con quella non sbagli!
Un abbraccio e a presto!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara, sono di nuovo Linda.
Penso di aver fatto male i conti e vorrei, se possibile, non aver postato il mio commento precedente. Sono su MAC e vorrei scriverti direttamente, ma questo computer non me lo permette... posso lasciarti la mia mail così magari ti scrivo in privato? Ti saluto,
Linda

salsedo78@gmail.com

Anonimo ha detto...

Salve, vorrei avvertirLa che la plastica usata per i bicchieri o piatti non è idonea al congelamento né al surriscaldamento eccessivo (microonde per esempio) in quanto sostanze disciolte in queste plastiche contaminano i cibi (es: diossina) quindi sarebbe quantomeno salutare per tutti i piccoli delle mamme che leggeranno il Suo articolo togliere la parte dove consiglia il vetro ma in alternativa i bicchierini da caffè, in quanto le ripeto, e può chiedere se non si fida, che la plastica dei bicchieri non è idonea e può provocare seri danni alla salute.
Cordialmente

Gianna ha detto...

Ciao, ho trovato un sito dove al posto dei bicchierini usano la pellicola

http://www.nannabobo.com/omogeneizzati-fatti-in-casa

ho provato in effetti funziona.
Baci Gianna

Anonimo ha detto...

Salve Barbara sono anch'io una neo mamma mi chiamo Aantonella e oggi ho voluto provare a fare gli omogenizzati di pollo speriamo bene!!!
Ho notato che qualcuno si lamentava che i bicchierini di plastica nn andavano bene perchè contenenti... io ho trovato in commercio al supermercato dei bicchierini con coperchio per conservare i sughi della cuki e sono riutilizzabili e poi si possono anche mettere nel micronde.

Baci baci e complimenti per il suo blog è stato veramente utilissimo

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara, tra poco comincerò a svezzare il mio piccolo Giulio e trovo il tuo blog molto interessante!
Partirò con omogeneizzati di frutta cotta a vapore, in particolare mela e pera, hai qualche suggerimento sulle varietà più adatte?
Anch'io sicuramente congelerò gli omogeneizzati, utilizzando dei vasetti Philips Avent (ma ho visto che ci sono simili di tantissime marche), sono fatti apposta e mi sembrano comodissimi, visto che sono riutilizzabili e adatti al congelatore. Il costo è contenuto, visto che si possono riutilizzare, 10 vasetti da 180ml li ho pagati 10€ circa, per adesso ci congelo il mio latte (si possono anche sterilizzare e con l'adattatore si trasformano in biberon!!)...
Ciao,
Silvia

CookingNaLa ha detto...

E' evidente che questo post è sempre attualissimo e per me cade davvero a fagiuolo, il bambolotto ora ha tre mesi, quindi siamo davvero alle porte dello svezzamento!

Cercavo proprio consigli e ricette per evitare di comprarli, grazie!

maria ha detto...

ciao a tutte volevo postarvi un modo per cucinare la frutta tipo a vapore
bisogna chiudere in un barattolino la mela tagliata a spicchi con un goccio di limone e un goccio d'acqua. immergere il barattolo nell'acqua in un pentolino e far billire. a fine cottura dopo 15 minuti circa frullare ed ecco l'omogenizzato. maria

lilly ha detto...

BELLISSIMO E INTERESSANTISSIMO BLOG!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara, grazie mille per questo blog è molto interessante, da domani mi metto all'opera con gli omogeneizzati, il mio cucciolo a 9 mesi :D volevo chiederti per quanto tempo possono restare congelati gli omogeneizzati? Grazie Anto

Barbara ha detto...

ciao Barbara mi presento sono una tua omonima...mamma di un cucciolo di nome Marco di 3 mesi e mezzo...la pediatra oggi mi ha detto di procurmi un omogenizzatore...che mi arriverà da un'amica, ero tanto spaventata all'idea di farmeli da sola...ma letto il tuo blog sembra tutto molto semplice ... ti chiedo una cosa...una volta congelati quanto durano secondo te???

Chicca ha detto...

Ciao Barbara!! sto prendendo molti spunti su questo argomento!! sei bravissima e ti faccio tanti complimenti per il blog :D che seguivo già da un pò.
Ti volevo fare una domanda, cosa ne pensi della cottura in acqua della carne per fare gli omogenizzati?

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara sono una mamma di sue bimbe: una di 3 anni e una di 7 mesi. Purtroppo con la prima bimba non ho avuto tempo di preparare gli omogenizzati e ho dovuto comprarli; con la seconda ho però deciso di farli io.A tal proposito voglio chiederti se è utile frullare la carne, oltre che con l'acqua di cottura o il brodo, anche con una patata o zucchina giusto x renderlo + cremoso. Raffaella

Anonimo ha detto...

Ciao a tutte, sono Valeria, mamma di Alessandro..6 mesi domani.. Volevo chiedervi che modalità di conservazione utilizzate x gli omogeneizzati? Oggi ho preparato degli omogeneizzati al pollo , chiusi in barattolini di vetro e messi in freezer.. è corretto? Se si, quanto si mantengono in freezer? P.s: gli omogeneizzati da me preparati non sono stati sterilizzati. Valeria

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara
vorrei provare a fare gli omogenizzati di carne per i miei gemelli, se utilizzo la pentola a pressione che non è dotata di cestello per cuocere a vapore va cmq bene ? vorrei mettere la carne direttamente nell'acqua e magari aggiungerci qualche verdure, può andar bene?

grazie valentina

laura grilli ha detto...

ciao Barbara,il tuo sito è veramente molto interessante,io sono una neo mamma di un bel bimbo di 4 mesi e mezzo e tra un po dovrò iniziare anche io.ci proverò a fare come hai detto,le dirò come mangierà il mio bimbo.io sono contraria agli omogenizzati,contengono troppi conservanti.

Enrica B. ha detto...

Interessantissimo! Grazie!

Fiorellina84 ha detto...

Ciao, nuova iscritta. ^_* Hai un blog davvero bello..complimenti. Io ho una bimba di 5 mesi, che, da qualche giorno sta mangiando le prime pappe. Trovo il tuo post davvero utile e seguirò i tuoi consigli, dato che, gli omogeneizzati preferisco prepararglieli io perchè sono contraria a quelli industriali. Anche per la frutta faccio tutto in casa e la piccola gradisce ^_* Grazie del post..a presto. Cinzia

Carmen ha detto...

Ciao! Complimenti per il tuo blog! Sono una neomamma alle prese con le prime pappe e non ci capisco molto ancora! Mi potresti indicare quali tagli di carne utilizzi di ogni tipo? Cioe' di pollo hai detto il petto... Poi? Tacchino, vitello, coniglio, agnello... Non so da dove cominciare! Grazie mille!

cristina R. ha detto...

appena fatto il mio primo omogeneizzato di carne di pollo seguendo i tuoi consgli. ora ti seguo e provo anche gli altri. viva la pappa fatta in casa
baci baci
cristina
http://sofiscloset.blogspot.it

Anonimo ha detto...

Ciao, mi chiamo Valentina e sono mamma di Valerio nato il 5/2/14; il mio piccolo gigante di 5,5 kg x 58 cm!
Stavo cercando notizie per il futuro svezzamento con alimenti sani e lavorati in modo sano ed ho trovato il tuo splendido blog che sono sicura mi aiuterà moltissimo!
Adoro cucinare,e farlo per svezzare il mio bimbo sarà una soddisfazione enorme

Valentina

Anonimo ha detto...

complimenti agli autori

rusali ha detto...

Ciao complimenti per il tuo blog......anche io come te alimento mio figlio con cibi fatti in casa, io per frullare bene carne e pesce uso questo trucchetto....faccio un cucchiaio di crema ai cereali e l'aggiungo alla carne o al pesce cotto al vapore e poi frullo tutto, il risultato e' un composto molto omogeneo e il sapore non ne viene alterato....

mariagrazia ha detto...

Ciao!ho visto oggi per la prima volta il tuo blob ed è fantastico!domani proverò a fare gli omo di pollo con la tua ricetta e spero che la mia piccola gradisca!complimenti per tutto perché spieghi tutto benissimo e rendi la vita più facile!

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin