mercoledì 19 maggio 2010

INSALATA DI CARNE CON FRUTTI ROSSI


Poco tempo fa ho partecipato ad un'altro dei corsi di cucina dello Chef Marco De Vita, nella scuola "A Tavola Con Lo Chef".
Durante questo corso abbiamo imparato a cucinare in spazi ristretti utilizzando metodi di cottura alternativi, con l'utilizzo delle nuove tecnologie. Marco è molto ferrato su questi argomenti (ve ne avevo parlato anche qui, ricordate?), ed è sempre un piacere ascoltarlo e guardarlo mentre svela i suoi trucchi!

Potrei parlarvi delle torte rustiche con la frolla al parmigiano

oppure del timballo di maltagliati con ragù di carne bianca
 

 o dei tonnarelli freddi con verdure croccanti all'olio di scalogno

oppure di almeno un'altra decina di piatti gustosissimi e ben presentati durante il buffet finale, ma alla fine ho deciso di proporvi questa ricetta dell'insalata di carne con frutti rossi, perché forse è stata quella che ci ha stupito di più per gli abbinamenti di gusti e di colori...

INGREDIENTI:
300 gr di straccetti di manzo
50 gr di feta a cubetti
80 gr di olive di Gaeta
100 gr di pomodorini
150 gr di arance tagliate a vivo
100 gr di frutti di bosco
50 gr di insalata gallinella
50 gr di insalata riccia
40 gr di punte di radicchio trevigiano
100 gr di olio extravergine
50 gr di aceto di vino rosso
4 gr di sale fino
1 gr di pepe macinato

sedano
carota
cipolla
alloro
pepe in grani

PREPARAZIONE:
Lessate gli straccetti di manzo in acqua con il sedano, la carota, la cipolla, l'alloro ed il pepe in grani; lasciate raffreddare e tagliate gli straccetti.
Pulire, lavare e tagliare le insalate, denocciolate le olive e tagliate a cubetti l'arancia.
Condite ora tutti gli ingredienti in una capiente insalatiera e servite subito.

13 commenti:

Federica ha detto...

ottimo questo piatto! mi piace!!! baci!

i dolci di laura ha detto...

wow, quante foto bellissime e invitanti e l'insalata è davvero gustosa così!

natalia ha detto...

hai fatto bene a postare questa ricetta è vero, l'abbinamento con la frutta la rende molto curiosa ed interessante! me la segno per quest'estate, a proposito arriva?

Anna ha detto...

Ciao buone le tue ricette, brava!! complimenti per il tuo blog. ciao Anna

Anastasia ha detto...

Ciao Barbara! Come stai? Come va il nuovo lavoro? Spero di sentirti presto anche solo con una mail al volo! Inanto un abbraccio grandissimo e complimenti per questo originale accostamento di sapori! Baci ^:^ Any

Betty ha detto...

quante meraviglie! complimenti!
baci e buona settimana.

JAJO ha detto...

Ma guarda che se ci parli anche delle altre cose noi ti stiamo a sentire volentieri hehehehe
Brava !!!

pao ha detto...

ciao, ho trovato il tuo blog su club comida.
mi piace molto,mi aggrego e verrò a farti visita se non ti dispiace...
baci

Barbara ha detto...

x Federica: veramente ricco e completo... e soprattutto colorato!

x Laura: credimi, ogni volta Marco ci stupisce, ogni volta che posso lo seguo!

x Natalia: speriamo presto! Bacione!

x Anna: ciao e benvenuta! Grazie tanto e a presto!!!

x Anastasia: Ciao cara! Il nuovo lavoro va bene, poi sta prendendo piede l'attività di chef a domicilio... poi sto dietro ai miei progetti... tempo?!!? Che cosa è il tempo?!?!?

x Betty: Un saluto anche a te cara!

x Jajo: carissimo, ora che anche tu hai conosciuto la scuola... ci vediamo più spesso ai corsi!!! Bacioni!

x Pao: Ciao e benvenuta nel mio blog! Certo che mi fa piacere! Ci vediamo presto! Un abbraccio!

Imbini Pasticcini ha detto...

ciao barbara!!seguo da un sacco il tuo blog è bellissimo, sempre pieno di ricette buonissime!!complimenti davvero!!
ciao ciao valentina
se ti va di venirmi a trovare... ominipasticcini.blogspot.com
...mi farebbe molto piacere!!!=)
ciao ciao!!

Milena ha detto...

La frutta abbinata al salato esalta le pietanze e ancor di più se si tratta di frutti di bosco :)

Corsi di cucina a Vicenza ha detto...

Bella l'idea degli spazi ristretti. Molti allievi ed aspiranti cuochi, infatti, hanno l'idea che le cucine dei ristoranti siano sempre enormi, quando invece sono spazi angusti e dove ci si muove a fatica.

I corsi di cucina di vecchio stile, ad esempio quelli francesi, insegnavano persino come si dovevano tenere le braccia, per non ostacolare gli altri e non farsi male tagliando.

... altri tempi...

Barbara ha detto...

x Corsi di cucina: già, i tempi cambiano... ma alcune necessità... rimangono!

Posta un commento

Dimmi che ne pensi!
Puoi lasciare un commento anche come utente anonimo, ma ricordati di firmare, grazie!

Blog Widget by LinkWithin